Bookcrossing Italy

All your books are belong to us! -- Il forum dei bookcorsari italiani
Oggi è gio lug 18, 2019 5:12 am

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 2 messaggi ] 
Autore Messaggio
MessaggioInviato: mar dic 03, 2002 1:41 pm 
Non connesso
moderatore
Avatar utente

Iscritto il: dom nov 03, 2002 7:07 pm
Messaggi: 4538
Località: Roma
ABBANDONA UN LIBRO, QUALCUNO LO "ADOTTERA'"
Anche a Roma la moda del "book sharing": la condivisione di un testo con gli
sconosciuti.
di Fabrizio Venturini.

Sul sedile del 63, al capolinea di viale Somailia, è stato trovato un
Vangelo di San Giovanni. E in una sala d'aspetto del Politecnico una copia
dell'"Isola del Tesoro" di Stevenson. Non è per distrazione nè per
smemoratezza che a Roma sta diventando frequente il ritrovamento di libri -
più spesso romanzi che saggi, classici più che successi - lasciati in luoghi
pubblici come giardinetti, banche, mercati, cinema, panchine, fermate di
autobus.
Questa moda è arrivata dagli Stati Uniti un annetto fa, come uno degli
effimeri andazzi che gli americani definiscono "fads", distinguendoli dalle
"crazes" (follie di massa), perchè coinvolgono gruppi meno ampi e omogenei
di gente, non hanno date ufficiali di inizio, motivazioni o obiettivi
ideologici diversi dalla condivisione di un hobby con persone legate ad un
interesse comune. In questo caso, i libri e lo scambio dilibri già letti.
Si chiama dunque "book crossing" l'ultimo strillo dei giochini intellettuali
di Oltreoceano e comincia dalla scelta negli scaffali di casa di un libro di
recente apprezato e gustato, nel disegnarvi in copertina oppure nell'indice,
nella prima pagina sotto al titolo o sulla dorsale, a penna o a matita, a
pennarello o a pastello (meglio se di colore giallo) la figura di un libro
con due braccine e due gambette come i personaggi dei cartoni animati che
recita in italiano (o in inglese): «Buongiorno, leggimi e se ti piaccio
abbandonami ancora»
In certi cai insieme a questa scritta appare il riferimento a un sito
internet canadese (www.bookcrossing.com/ ) che punta a guidare questa
pratica di "book sharing" (condivisione libraria) internazionale con un
archivio tenuto costantemente aggiornato e al quale arrivano non solo i nomi
dei "disseminatori2 di gialli, biografie e saggi con i titoli che
abbandonano. Ma pure brevi recensioni di opere raccolte, lette, nuovamente
abbandonate, con le loro impressioni personali. ovviamente si può anche
evitare di inditizzare a quella pubblicazione "on line" questi scambi di
emozioni letterarie così simili alla romantica usanza marinara dei "messaggi
in bottiglia". Nei giardini di piazza Cavour ad esempio è stata trovata una
copia del romanzo "Oblomov" del russo Goncarov, con un foglietto in cui
qualcuno aveva scritto a mano una nota di questo tenore: «Se il mondo è
ingiusto e feroce l'inazione non è pigrizia, ma moralità». In calce,
l'indirizzo di una e-mail per scambiare due chiacchere via internet su quel
celebre libro e sulla citata proposta di interpretazione critica.
Chi a Roma pratica da più tempo il "book sharing" e ormai ha acquisito una
certa esperienza - ci sono giornaliste in questa schiera, ma pure casalinghe
e insegnanti, commesse, studentesse e pubblicitarie, innanzitutto donne
comunque - si raccomanda di prestare sempre attenzione a due problemi di
questa nuova pratica.
Da un lato, l'abbandono del libro dev'essere intenzionale e premeditato,
come il luogo e le circostanze del gesto, che vanno studiate per evitare
l'imbarazzante restituzione e gli inevitabili equivoci del caso. Da un altro
lato, leggere un libro trovato i luoghi pubblici perchè lasciato non si sa
bene chi deve essere l'occasione buona per togliersi il vizio comune a tanti
di portare alle labbra il dito con cui si gira la pagina. Non si mai, in
questi casi.

Ciao!
akela

_________________
Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine
Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar dic 03, 2002 2:18 pm 
Non connesso
Bucaniere
Avatar utente

Iscritto il: mar nov 05, 2002 12:05 am
Messaggi: 269
Località: Piacenza
Dovremmo mettere un paio di guanti da chirurgo insieme al libro liberato?
BAAAHHHHAAAA
Ciao Rosi


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 2 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010
[ Time : 0.045s | 11 Queries | GZIP : On ]