[elezioni USA] che tristezza...

Se volete parlare seriamente di qualcosa che non è presente in nessuna delle altre aree e/o volete dare un annuncio generale a tutti per una cosa importante, questa è l'area appropriata.

Moderatori: liberliber, -gioRgio-, vanya

Avatar utente
shandy
Olandese Volante
Messaggi: 4235
Iscritto il: lun nov 04, 2002 2:17 pm
Località: Busana capoluogo della provincia di Mirtillo Calabro nei giorni pari (JK) - Regno delle due Maniglie
Contatta:

[elezioni USA] che tristezza...

Messaggio da shandy »

...che tristezza...che infinita tristezza... :( :( :( :( :(

http://www.repubblica.it/speciale/2004/ ... A/usa.html
42
Watch Out, There's a Toblerona About.
A revolution is the solution.

Avatar utente
lizzyblack
moderatrice
Messaggi: 12588
Iscritto il: mar feb 17, 2004 1:22 pm
Località: The Noble and Most Ancient House of Black, "Toujours Pur"
Contatta:

Messaggio da lizzyblack »

Scusa, ma io non ho capito... :think:
Liz

"If a cat could talk, he wouldn't..."
"Sono posseduto da una passione inesauribile che finora non ho potuto né voluto frenare. Non riesco a saziarmi di libri."
"Wit beyond measure is man's greatest treasure."

Le mie letture

ImmagineVero Acquario

Avatar utente
-gioRgio-
moderatore
Messaggi: 4347
Iscritto il: gio nov 21, 2002 8:37 am
Località: Roma
Contatta:

Messaggio da -gioRgio- »

Lizzyblack ha scritto:Scusa, ma io non ho capito...
...e, come te, credo non capirebbero il 51% degli elettori americani. Che non sono propriamente 4 gatti. Stesso discorso anche se fossero il 47%.
-gioRgio-

"Siediti lungo la riva del fiume e aspetta, prima o poi vedrai passare il cadavere del tuo nemico." (proverbio cinese)
"ma non e' detto che tu sarai in condizioni migliori" (gRg)

johnnyfichte
Olandese Volante
Messaggi: 2209
Iscritto il: mer mag 14, 2003 12:20 pm
Località: 's-Gravenhage - Scheveningen

Messaggio da johnnyfichte »

C'era già il thread, ma come giustamente shandy sembra concordare... non era nell'area giusta. :lol:

Gara di risate sulle elezioni USA, prima che questa valida gioventù indulga a forme di autolesionismo.

Bisturi, battuta, gas esilarante! Urge trattamento! Accorruomo!

:lol: :lol: :lol:

Voglio ridereeee :cry: :cry: :cry:

In teoria nel forum la politica sarebbe da evitare. Ma la satira... quella insomma potrebbe anche rientrare... :mrgreen:

Propongo come consolazione una raccolta di cimeli ridicoli della campagna elettorale... (uno lo trovate all'altro thread).

Tiratevi su il morale leggendo questo bravo personaggio mio vicino di blog:
Homer Simpson alla presidenza USA

E una riflessione seria sul nostro di livello di partecipazione: ma perchè siamo così coinvolti se non sono neanche le nostre elezioni ? Interessante! :think:
http://treviso.iobloggo.com/archive.php ... id=2976478

Entrambe questi miei due "vicini di blog" sono gente forte. Sappiatemi dire. :mrgreen:
Ultima modifica di johnnyfichte il mer nov 03, 2004 10:58 am, modificato 1 volta in totale.
Il maldicente non duri sulla terra,
il male spinga il violento alla rovina.
Sal 140,12

Avatar utente
shandy
Olandese Volante
Messaggi: 4235
Iscritto il: lun nov 04, 2002 2:17 pm
Località: Busana capoluogo della provincia di Mirtillo Calabro nei giorni pari (JK) - Regno delle due Maniglie
Contatta:

Messaggio da shandy »

potrebbero essere anche il 99%, ma nessuno mi toglierebbe la sensazione di tristezza che mi prende a vedere che nonostante tutto quello che è successo negli ultimi 4 anni, nonostante tutto quello che sappiamo e abbiamo saputo su giorg dabloiu ci sia ancora una percentuale così alta di gente disposta a fidarsi e ad affidarsi a lui...

e poi andrebbe aperto un capitolo sulla percentuale di votanti rispetto agli aventi diritto, sul sistema elettorale americano ecc. che ci farebbe dire che insomma, quel 51% non è propriamente il 51% del popolo americano...


PS ooops....scusate, non avevo visto che l'argomento era già stato aperto...mi scuso...moderatori, mi rimetto a voi: spostatemi pure dove volete!
42
Watch Out, There's a Toblerona About.
A revolution is the solution.

Avatar utente
fuocoblu
Corsaro Nero
Messaggi: 1044
Iscritto il: lun nov 25, 2002 11:48 am
Località: Milano
Contatta:

Messaggio da fuocoblu »

e poi andrebbe aperto un capitolo sulla percentuale di votanti rispetto agli aventi diritto
be' almeno su questo punto, non è proprio l'occasione migliore per discutere, visto che la percentuale di votanti sembra sia altissima, molto più che in tutte le occasioni passate.
-La somma dell'intelligenza sulla Terra è costante. La popolazione è in costante aumento.-
-...d'andarsene in paesi lontani, dove nessuno lo conoscesse, neppur di nome; ma sentiva che lui, lui sarebbe sempre con sè. (Manzoni)-
-Strange world: people talk, sometimes I wonder why (Kè)-
-No brain, no pain-
- eat cheese now. ask me how. -

Avatar utente
Bilbo
Olandese Volante
Messaggi: 2801
Iscritto il: gio apr 24, 2003 11:13 am
Località: Pescara, ma abito a Chieti
Contatta:

Messaggio da Bilbo »

Shandy ha scritto:quel 51% non è propriamente il 51% del popolo americano...
Quel 51% è uno dei più pesanti 51 della storia americana. Sono andati a votare in massa (per i loro standard) e pare abbiano deciso che dello stato in cui si trovano la loro economia, i loro posti di lavoro, il loro sistema sanitario, etc..., insomma del loro paese non importa loro minimamente. L'importante per la maggioranza degli americani è avere un presidente di guerra che bombarda quei cattivoni degli iracheni e distribuisce democrazia a piene mani a tutto il pianeta.
Signori miei, ma da un paese che prevede nella sua costituzione il diritto di ogni cittadino di tenersi un arsenale in casa, cosa cavolo pretendevate? E poi, quel Bin Laden che riappare a 2 giorni dalle elezioni per ricordare agli elettori che sono ancora tutti in pericolo e che la guerra santa contro il terrorismo non è ancora finita...
Che altro dirvi se non che provo solo "pessimismo e fastidio".
Immagine Immagine Immagine Immagine
Immagine

Avatar utente
shandy
Olandese Volante
Messaggi: 4235
Iscritto il: lun nov 04, 2002 2:17 pm
Località: Busana capoluogo della provincia di Mirtillo Calabro nei giorni pari (JK) - Regno delle due Maniglie
Contatta:

Messaggio da shandy »

la cosa che "consola" è che più di due mandati non sono (almeno per ora...) possibili...quindi stringiamo i denti, indossiamo l'elmetto e sotto a chi tocca! l'iran? occhei, bombardiamo l'iran! portiamo un po' di democrazia anche laggiù, ne hanno davvero bisogno. ma facciamolo the american way...

e c'è da essere allegri, anche fosse il 100% dei votanti? :?
42
Watch Out, There's a Toblerona About.
A revolution is the solution.

Avatar utente
tostoini
Olandese Volante
Messaggi: 4860
Iscritto il: mer apr 21, 2004 6:36 pm
Località: In Erasmus a Cagliari
Contatta:

Messaggio da tostoini »

ok, adesso dirò una cosa di quelle tagliate con l'accetta, perciò nel caso lapidatemi:

ma gli americani sono davvero così facilmente manipolabili?

mi sento veramente depressa.
E presa in giro.
E senza diritto al voto.
E non voglio pensare ai prossimi 4 anni.
Ultima modifica di tostoini il mer nov 03, 2004 11:54 am, modificato 2 volte in totale.
°se cerchi TESTUGGINE sono io,era il mio vecchio nick° °b-shelf°°blog°°la chat di bc-italy°°ml bookcrossing_sardegna°

Avatar utente
Xenia
Olandese Volante
Messaggi: 3796
Iscritto il: mar ott 22, 2002 10:57 am
Località: Sotto la Madonnina...
Contatta:

Messaggio da Xenia »

ops... scusate, mi metto in moderatrice on:
1) è sanissimo che si possa essere delusi dall'esito di un'elezione, ma già partire con un titolo come 'che tristezza' forse segna un po' troppo l'orientamento di partenza (e idem il che c*** di cui sopra... non che sconvolga la parola, ma magari qualcuno potrebbe non gradire, e sarebbe legittimo)
2) Johnny, come la zia Liber non si è mai stancato di ripetere, sul forum di politica si può assolutamente parlare, sempre cercando di 'volare alto' sul merito delle questioni e non indulgere in pseudopolemiche più o meno sterili e di solito buone solo a contrastare il dibattito e creare tensione nel forum
3) questa discussione nasce in DTUP ma naturalmente se la piega dei commenti lo consentirà (e come penso) vista la rilevanza dell'argomento si meriterà un upgrade in Area Generica.

Modalità utente on:
a me una discussione sul sistema elettorale americano piacerebbe motlo. anche la scorsa volta Gore aveva avuto di fatto il maggior numero di voti, se non ricordo male, ma per via del meccanismo dei grandi elettori alla fine aveva prevalso Bush...
Accadono cose che sono come domande; passa un minuto, oppure anni, e poi la vita risponde.
Membro del Vero Toro Club
Book-Wishlist - My Anobii Shelf
Quando penso a tutti i libri che mi restano da leggere, ho la certezza di essere ancora felice. (Jules Renard)

Avatar utente
tostoini
Olandese Volante
Messaggi: 4860
Iscritto il: mer apr 21, 2004 6:36 pm
Località: In Erasmus a Cagliari
Contatta:

Messaggio da tostoini »

apportato una doverosa modifica. comunque la premessa era proprio "é un commento tagliato con l'accetta, se é da modificare non c'è che da dirlo."
e comunque non penso davvero che sia questione di "gli americani", temo che gli italiani in condizioni analoghe saprebbero fare di molto peggio..
°se cerchi TESTUGGINE sono io,era il mio vecchio nick° °b-shelf°°blog°°la chat di bc-italy°°ml bookcrossing_sardegna°

Avatar utente
FrauBlucher
Uncino
Messaggi: 112
Iscritto il: ven gen 10, 2003 10:55 am
Località: Torino

Messaggio da FrauBlucher »

"..cuz take away our playstations
and we are a third world nation
under the thumb of some blue blood royal son
who stole the oval office and that phony election
i mean
it don't take a weatherman
to look around and see the weather
jeb said he'd deliver florida, folks
and boy did he ever

and we hold these truths to be self evident:
#1 george w. bush is not president
#2 america is not a true democracy
#3 the media is not fooling me
cuz i am a poem heeding hyper-distillation
i've got no room for a lie so verbose
i'm looking out over my whole human family
and i'm raising my glass in a toast.."


Ani Di Franco, Self evident

(..perché toglieteci le playstation
e siamo un paese del terzo mondo
in balìa di un rampollo di ottima famiglia
che si è fregato la stanza ovale e la poltrona
è chiaro
non ci voleva il meteorologo per capire che aria tirasse
te la do io la florida, jeb disse
e l'ha fatto davvero ragazzi
ma adesso non ci piove, è evidente:
#1 george w. bush non è un presidente
#2 l'america non è una vera democrazia
#3 i media non mi fregano
perché io sono una poesia sottile,
distillata senza spazio per le loro bugie
io guardo alla mia famiglia umana
e alzo il bicchiere..")
Dr. Frankenstein: "Che lavoro schifoso! "
Igor: "Potrebbe esser peggio, potrebbe piovere...."

Avatar utente
-gioRgio-
moderatore
Messaggi: 4347
Iscritto il: gio nov 21, 2002 8:37 am
Località: Roma
Contatta:

Messaggio da -gioRgio- »

Sulla scia delle parole Xenia, vorrei sottolineare il mio lapidario intervento di prima: come essere morale mi indigna l'idea che possa venire eletto un presidente che ha invaso un'altra nazione con il diritto del lupo nei confronti dell'agnello. Ma prendo atto che il 51% degli elettori non la pensi cosi'. E cio' vale anche se quel 51% fosse in realta' il 47, il 40, il 35%. Percio' la mia indignazione resta cosa privata, non spunto di recriminazioni ma piuttosto di riflessione su molte cose, dalla sfera piu' personale (forse il mio pensiero non e' cosi' universalmente valido come sono portato a pensare) a quella politica (i valori morali hanno un senso nella politica cosi' come essa e' oggi? C'e' spazio per cercare di cambiare le cose? Se si', come? Esistono oggi movimenti o persone che si pongano come promotori di un tale cambiamento in termini concreti e politicamente proponibili?)

P.S.: questa riflessione nasce non solo in qualita' di "spettatore" delle elezioni americane, ma anche 1) dalla consapevolezza che questo riusltato influenzera' le scelte internazionali nel prossimo quadriennio; 2) perche' tutte le stesse domande sono trasportabili al quadro politico nazionale.
-gioRgio-

"Siediti lungo la riva del fiume e aspetta, prima o poi vedrai passare il cadavere del tuo nemico." (proverbio cinese)
"ma non e' detto che tu sarai in condizioni migliori" (gRg)

johnnyfichte
Olandese Volante
Messaggi: 2209
Iscritto il: mer mag 14, 2003 12:20 pm
Località: 's-Gravenhage - Scheveningen

Messaggio da johnnyfichte »

Aggiungo: adesso basta lamentarvi. Su questo forum tutti dicono che Bush gli fa schifo, ma qualcuno deve pur averlo votato se ce lo ritroveremo al governo! gioRgio, confessa sei stato tu ? :eh?:

Mi fa effetto pensare che non sono le nostre elezioni ma che vi tributiamo tanta frustrazione. L'origine sono le boutade del Manifesto ?
Ma perchè non facciamo le elezioni mondiali ? Invadiamo gli Stati Uniti con truppe UN e vi portiamo la democrazia mondiale. Lo spunto è un articolo ben serio, provate a dare una scorsa.

Seguire da vicino come fa Treviso New York da mesi è molto interessante. Adesso sta riportando che ci vuole il giudice anche stavolta!

Perchè il NAFTA che ha infiammato questo dibattito era anche di Clinton. Nessun Presidente USA o anche straniero può prescindere dalle Corporations Americane.

Treviso New York osserva:
Possibile che un elettore possa registrarsi in dieci Stati diversi con minime possibilità di essere scoperto?
Il maldicente non duri sulla terra,
il male spinga il violento alla rovina.
Sal 140,12

Avatar utente
keoma
Olandese Volante
Messaggi: 4137
Iscritto il: gio feb 27, 2003 1:43 pm
Località: Bratislava
Contatta:

Messaggio da keoma »

shandy ha scritto:potrebbero essere anche il 99%, ma nessuno mi toglierebbe la sensazione di tristezza che mi prende a vedere che nonostante tutto quello che è successo negli ultimi 4 anni, nonostante tutto quello che sappiamo e abbiamo saputo su giorg dabloiu ci sia ancora una percentuale così alta di gente disposta a fidarsi e ad affidarsi a lui...
Si chiama democrazia: sono andati, hanno votato, e adesso ne subiranno le conseguenze per i prossimi 4 anni. Amen.
E Bush avrà l'appoggio anche di Camera e Senato.
Evidententemente gli americani amano davvero il loro presidente :eyes:
Ti amo, ogni anno di più. Non so fin dove potrò arrivare, ma spero che il mio cuore resista (R. Vecchioni)
Tutti vogliono il nostro bene. Non facciamocelo portar via (cit.)

Immagine Immagine Immagine Immagine

Avatar utente
TierrayLibertad
Olandese Volante
Messaggi: 2125
Iscritto il: dom nov 03, 2002 2:29 pm
Località: Marseille
Contatta:

Messaggio da TierrayLibertad »

Bilbo ha scritto:pare abbiano deciso che dello stato in cui si trovano la loro economia, i loro posti di lavoro, il loro sistema sanitario, etc..., insomma del loro paese non importa loro minimamente. L'importante per la maggioranza degli americani è avere un presidente di guerra che bombarda quei cattivoni degli iracheni e distribuisce democrazia a piene mani a tutto il pianeta.
Beh, per una volta non sono d'accordo con Bilbo. Del loro paese (o se vuoi della loro vita) gli frega eccome. Il fatto che per loro non è importante che tutti abbiano accesso alla sanità ma che tutti abbiano accesso alla benzina, che possano andare in giro con quelle specie di carrarmato travestiti da automobili, ecc.
Il loro modo di pensare è così diverso dal nostro che spesso mi lascia sconvolto. Ad esempio moltissimi statunitensi giustificano la pena di morte con il fatto che un criminale che si è macchiato di crimini molto gravi non merita che lo Stato spenda soldi per mantenerlo! Una cosa del genere da noi non la direbbe neppure un leghista se non si fosse bevuto almeno mezzo litro di grappa di prima mattina.

Riguardo al sistema elettorale americano, definirlo allucinante è un eufemismo.
Non solo c'è il fatto che basta prendere un voto in più per accaparrarsi tutti i grandi elettori di quello stato, non solo alcuni Stati sono decisamente sovrarappresentati (mi riferisco ad alcuni di quelli molto poco popolati che cmq hanno tre delegati, non solo il District of Columbia è sotto rappresentato (e fino agli anni '60 non lo era proprio) ma la cosa più sconvolgente sono le modalità di svolgimento delle operazioni elettorali. Quello che è successo in Florida 4 anni fa è solo la punta di un iceberg che ha avuto tanta eco per il solo fatto che da esso è dipesa la vittoria di un candidato invece che dell'altro.

Piuttosto ho sentito (e letto) di tutte queste cabale legate alla squadra di football americano di washington, alla calo di Wall Street nel mese di ottobre, ecc. Erano tutte in favore di Kerry. Una sola era in favore di Bush: una sorta di sondaggio che si fa tra i bambini delle scuole da 70 anni circa. Beh, pare che abbiano sbagliato in tutto due sole volte. O i bambini americani sono precocissimi, oppure gli americani quando votano ragionano come un bambino di 10 anni...

Ultima cosa, in qualità di utente non moderatore: non ci vedo nulla di male ad intitolare il 3d "che tristezza" anzi, mi pare che sia una efficace sintesi del post con cui è iniziato il 3d (e anche di molti di quelli che lo hanno seguito compreso questo).

Ciao
TyL (che ormai, politicamente, sempre più spesso si scopre a sperare nel male minore. Forse sta invecchiando)
Caminante, son tus huellas
el camino y nada más;
caminante, no hay camino,
se hace camino al andar.

(A. Machado)

Se parlassi le lingue degli uomini e quelle degli angeli, ma non avessi l'amore, sarei come un bronzo che risuona o un cembalo che tintinna.

«Bisogna essere molto pazienti», rispose la volpe.

Se dici qualcosa che non offende nessuno, non hai detto niente
(O. Wilde)

Vero Acquario

Immagine

Avatar utente
akela
moderatore
Messaggi: 4538
Iscritto il: dom nov 03, 2002 6:07 pm
Località: Roma
Contatta:

Messaggio da akela »

"Il presidente degli Stati Uniti dovrebbe essere eletto da tutti gli abitanti del pianeta terra."
(il mio amico Daniele)


Perchè secondo me proviamo (anche akela la prova) tristezza?

Se in questi giorni si fossero tenute elezioni in Molvania e avesse vinto un conservatore a favore della guerra in Iraq, credo che l'impatto sulle nostre coscienze sarebbe stato palesemente diverso. E adesso non ci staremmo a interrogare sulla maturità politica del popolo molvano e su quanto ai molvani importi del loro paese. Saremmo molto più cinici. Cari molvani, avete il capo di governo che vi meritate. Buona fortuna e arrivederci.

Il fatto è che l'elettorato americano ha democraticamente e legittimamente ("Gianni! Sono ottimista!") votato su qualcosa che ci coinvolge parecchio, sia come singoli cittadini sia come stato italiano.
E questo non mi piace. Mi sento eterodiretto. Milioni di persone in Italia non sono a favore della guerra ma l'Italia sostiene l'attuale intervento militare insieme agli USA.
E', very IMHO, la dipendenza dalla politica USA e l'assenza di una reale e incisiva politica europea che fa sentire alcuni tra noi depressi e inca##ati. :?
Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine
Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine

Avatar utente
TierrayLibertad
Olandese Volante
Messaggi: 2125
Iscritto il: dom nov 03, 2002 2:29 pm
Località: Marseille
Contatta:

Messaggio da TierrayLibertad »

Due piccole aggiunte alle sagge parole di Akela.
In primo luogo, quello che ha scritto a proposito della guerra si può estendere anche ad altre cose (un esempio per tutti l'inquinamento atmosferico)
In secondo luogo, con il Presidente degli Stati Uniti almeno c'è una parvenza di democraticità (Gianni, io non sono ottimista!) ma pensiamo ad altri organismi WTO (manche la Banca Mondiale e il FMI) in cui non c'è neppure la parvenza e il fatto che "lavorino" in modo molto meno evidente (loro le guerre le fanno in altro modo) ce le fa trascurare più del dovuto.

Ultimissima cosa: Daniele mi pare saggio :D

Ciao
TyL
Caminante, son tus huellas
el camino y nada más;
caminante, no hay camino,
se hace camino al andar.

(A. Machado)

Se parlassi le lingue degli uomini e quelle degli angeli, ma non avessi l'amore, sarei come un bronzo che risuona o un cembalo che tintinna.

«Bisogna essere molto pazienti», rispose la volpe.

Se dici qualcosa che non offende nessuno, non hai detto niente
(O. Wilde)

Vero Acquario

Immagine

Avatar utente
Yucatan
Re del Mare
Messaggi: 1602
Iscritto il: dom mar 23, 2003 11:38 am
Località: Napoli/Perugia
Contatta:

gianni, sono ottimista

Messaggio da Yucatan »

Io ce la sto mettendo tutta per tenere il morale alto, anche quando sento che ci sono buste di "probabili votanti" perché ancora non sono sicuri che avevano il diritto a votare..... ma vabbè, dicevo: ce la sto mettendo tutta ad essere ottimista e mi dico:
saranno anche il 51%, ma se dopo 4 anni il texano dagli occhi di ghiaccio è allo stesso punto di incertezza di 4 anni fa, tanto contenti non li ha fatti, no?
per la storia delle torri, se se la fosse giocata davvero bene, a quest'ora avrebbe avuto una vittoria schiacciante,...
vogliamo provare a vedere in quel 49% il segno che tanti statunitensi stanno ragionando?
Almeno sul costo del denaro, sul deficit, sull'allargamento della fascia dei poveri.....

Avatar utente
Ermello
Bucaniere
Messaggi: 262
Iscritto il: lun nov 24, 2003 11:28 am
Località: Roma
Contatta:

Messaggio da Ermello »

La cosa che più mi spaventa, è che per mesi ci sono state rockstar, registi, produttori, sceneggiatori, gente comune, expresidenti e non so chi altri americani e non a ripetere all'infinito che questo governo è stato il peggiore che sia mai esistito. Eppure, sono rimasti inascoltati.
Qui in Italia succede molto meno perché viene applicata la censura o in più di qualche caso il licenziamento. Ma continuo a vederci troppe similitudini. Non mi sorprenderei se vicino alle elezioni esce fuori che Prodi è gay e se la fa con Fassino.
E non è neanche impossibile.
Ho ritrovato le idee colorate (erano sotto il cappello)

Rispondi