Bookcrossing Italy

All your books are belong to us! -- Il forum dei bookcorsari italiani
Oggi è sab mar 23, 2019 3:08 am

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 1 messaggio ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: F. Muzzopappa, Affari di famiglia
MessaggioInviato: ven mar 15, 2019 10:43 am 
Non connesso
Olandese Volante
Avatar utente

Iscritto il: gio apr 05, 2007 2:19 pm
Messaggi: 2010
Località: Padova
Lettura decisamente distensiva, Affari di famiglia è stato il testo con cui mi sono approcciata alla produzione di Francesco Muzzopappa, autore pugliese che leggo ispirarsi all’umorismo british di Wodehouse (molto noto, ma che ammetto di non avere mai letto). Non sapevo quindi cosa aspettarmi ed è stato piacevole trovare un testo brillante, con una protagonista odiosa ma alla quale è impossibile non affezionarsi ed una serie di personaggi minori che, pur nella loro caratterizzazione piuttosto semplice, ben si incastrano tra di loro.
La vicenda è tutta incentrata sull’escamotage elaborato dalla contessa Maria Vittoria Dal Pozzo della Cisterna per rientrare in possesso di un rarissimo diamante di proprietà della sua famiglia e porre rimedio alla tragica situazione delle sue finanze. La trama non è particolarmente originale, né lo sono il finale o l’evoluzione dei personaggi eppure il ritmo è incalzante e il testo si legge tutto d’un fiato. La vera leva del romanzo è evidentemente lo stile brillante ed ironico dell’autore, gli scambi di battute ed alcune osservazioni che strappano ben più di una risata.
Preciso però che è un testo che ho “audioletto”, vale a dire ascoltato tramite Storytel e sono convinta che se lo avessi letto nella maniera tradizionale mi sarei divertita molto, molto di meno. La lettrice è stata bravissima (tanto più che il libro è costituito quasi tutto da dialoghi, con la conseguente difficoltà di passare da un personaggio all’altro senza ostentare cambi di voce forzati ma rendendo comunque chiaro lo scambio di battute all’ascoltatore) e la sua interpretazione della contessa (o forse ancor più del “biondino”) davvero riuscita.

_________________
Nous habiterons une maison sans murs, de sorte que partout où nous irons ce sera chez nous- J.Safran Foer, Extrêmement fort et incroyablement près

E finalmente lui pronunciò le due semplicissime parole che nemmeno una montagna di arte e ideali scadenti potrà mai screditare del tutto. I. McEwan, Espiazione

Sempre Francesina, anche su Anobii


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 1 messaggio ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010
[ Time : 0.037s | 13 Queries | GZIP : On ]