Lo stato dell'Unione - Tullio Avoledo

Area dedicata alle recensioni (e conseguenti commenti) nonche' alle richieste di pareri sui libri.
ATTENZIONE: Specificate titolo e autore nell'oggetto, grazie!

Moderatori: aly24j, Therese, Marcello Basie

Rispondi
Avatar utente
Ro e Principe
Re del Mare
Messaggi: 1328
Iscritto il: ven lug 04, 2003 7:32 am
Località: Parma
Contatta:

Lo stato dell'Unione - Tullio Avoledo

Messaggio da Ro e Principe »

Ho visto la recensione su magazine del Corriere della Sera e sono uscita a comprarlo.
Ho finito a razzo quello che stavo leggendo e l'ho iniziato.
Titolo intrigante, copertina intrigante (sole celtico in caduta libera su uno sfondo tricolore), inizio intrigante.
L'assessore regionale e' un po' troppo stupida (e vabbe' che e' un'assessore regionale), pero' via via via leggere!!!
Appena l'ho finito ve lo consiglio :mrgreen: :lol: :mrgreen:
Baci
Ro
Immagine Immagine Immagine

Ci sono uomini che hanno in sé un solo libro, altri un'intera biblioteca
Ro, la donna che vanta innumerevoli tentativi d'imitazione

Immagine

Avatar utente
Ro e Principe
Re del Mare
Messaggi: 1328
Iscritto il: ven lug 04, 2003 7:32 am
Località: Parma
Contatta:

Messaggio da Ro e Principe »

L'ho finito, e adesso ve lo posso consigliare.
Mi sono accorta che questo e' il TERZO romanzo di Avoledo, quindi domani mi vado a comprare Mare di Bering, che era il secondo e m'e' scappato. :oops:

Comunque, eccoci:
- la scrittura e' molto migliorata, rispetto all'elenco telefonico
- ogni capitolo inizia con le setsse parole con cui termina il precedente...bellissimo!
- l'andamento del romanzo e' assolutamente veritiero: anche noi ci accorgiamo del "livello superiore" (o sotterraneo?) quando se ne accorge il protagonista (o sono io che non colgo piu' i sottintesi?)
- il finale non e' per nulla consolante: e' TROPPO VEROSIMILE...

Mi e' piaciuto molto, e mi ha fatto un po' paura.
Da leggere!!! ** ** ** ** **

Ciao
Ro
Immagine Immagine Immagine

Ci sono uomini che hanno in sé un solo libro, altri un'intera biblioteca
Ro, la donna che vanta innumerevoli tentativi d'imitazione

Immagine

Avatar utente
parolina
Corsaro Rosso
Messaggi: 550
Iscritto il: gio giu 10, 2004 11:28 am
Località: Milano - Mondo
Contatta:

Messaggio da parolina »

... personalmente ti sconsiglio di comprarti quello che ti manca, ovvero L'elenco telefonico di Atlantide. L'ho catturato e liberato presto con sollievo perché é una storia buona per tre quarti, che si perde IMHO miseramente nel finale (troppo contorto, impossibile da seguire & poco coerente)...
Sempre un buon modo di passare il tempo e meglio di un pugno in un occhio, però
E consigliato a chi lavora in una banca di provincia in procinto di essere assorbita da un gigante.
La libertà non è star sopra un albero,
non è neanche il volo di un moscone,
la libertà non è uno spazio libero,
libertà è partecipazione.
(Giorgio Gaber)
+++
La speranza ha due splendidi figli: sdegno e coraggio. Sdegno per le cose come sono e coraggio per cambiarle.

Avatar utente
Ro e Principe
Re del Mare
Messaggi: 1328
Iscritto il: ven lug 04, 2003 7:32 am
Località: Parma
Contatta:

Messaggio da Ro e Principe »

...forse non ci siamo ben capiti...
L'elenco telefonico di Atlantide e' IL mio romanzo preferito... Mi manca solo Il mare di Bering.
E non lavoro in banca.... :P
Immagine Immagine Immagine

Ci sono uomini che hanno in sé un solo libro, altri un'intera biblioteca
Ro, la donna che vanta innumerevoli tentativi d'imitazione

Immagine

Avatar utente
campalla
Olandese Volante
Messaggi: 2676
Iscritto il: mar set 09, 2003 6:11 pm
Località: Genova
Contatta:

Messaggio da campalla »

Avoledo: il mio colpo di fulmine.
Ho adorato L'elenco telefonico, e me la sono spassata non poco con Mare di Bering.

E adesso sto consumando le pagine sfogliando e risfogliando questo Stato dell'unione in Feltrinelli... ma va bene così, il desiderio si autoalimenta, nell'attesa della sospirata edizione economica...
"La mia fede è qualsiasi cosa mi faccia sentire bene riguardo all'essere vivo" (Tom Robbins, Feroci invalidi di ritorno dai paesi caldi)
"Nostra patria è il mondo intero, nostra legge la libertà"

I miei libri vagabondi
I mei libri domestici
Di libri non ce n'è mai abbastanza

Avatar utente
Ro e Principe
Re del Mare
Messaggi: 1328
Iscritto il: ven lug 04, 2003 7:32 am
Località: Parma
Contatta:

Messaggio da Ro e Principe »

...se ti interessa te lo presto!
Immagine Immagine Immagine

Ci sono uomini che hanno in sé un solo libro, altri un'intera biblioteca
Ro, la donna che vanta innumerevoli tentativi d'imitazione

Immagine

Avatar utente
Xenia
Olandese Volante
Messaggi: 3796
Iscritto il: mar ott 22, 2002 10:57 am
Località: Sotto la Madonnina...
Contatta:

Messaggio da Xenia »

grande l'lelenco telefonico, ma è vero che il finale è davvero deludente e in generale tutto il versante egizio della stiria dopo un po' stufa... cmq credo che quest'ultimo suo prima o poi lo dovrò leggere ;)
Accadono cose che sono come domande; passa un minuto, oppure anni, e poi la vita risponde.
Membro del Vero Toro Club
Book-Wishlist - My Anobii Shelf
Quando penso a tutti i libri che mi restano da leggere, ho la certezza di essere ancora felice. (Jules Renard)

Avatar utente
campalla
Olandese Volante
Messaggi: 2676
Iscritto il: mar set 09, 2003 6:11 pm
Località: Genova
Contatta:

Messaggio da campalla »

Per Ro: :heartkiss:

Sei troppo gentile... però al momento ho una pila di TBR troppo alta, mi sa che aspetterò...
"La mia fede è qualsiasi cosa mi faccia sentire bene riguardo all'essere vivo" (Tom Robbins, Feroci invalidi di ritorno dai paesi caldi)
"Nostra patria è il mondo intero, nostra legge la libertà"

I miei libri vagabondi
I mei libri domestici
Di libri non ce n'è mai abbastanza

Avatar utente
zazie
Olandese Volante
Messaggi: 3653
Iscritto il: mer nov 06, 2002 10:06 pm
Località: Milano (oramai)
Contatta:

Messaggio da zazie »

Mi spiace unirmi al piccolo coro, ma neanche a me è piaciuto L'elenco telefonico. Buoni spunti, ma troppe troppe parole e un ingarbugliamento inverosimile sul finale.
Mi ha dato la sensazione di un bravo esordiente a cui mancasse un buon editor :wink:

Avatar utente
Miss Piggott
Olandese Volante
Messaggi: 2525
Iscritto il: mer nov 13, 2002 2:44 pm
Località: Roma

Messaggio da Miss Piggott »

Io non ho letto niente di Avoledo, però ne ho sentito parlar (non bene) da Akela che ha comprato e subito liberato l'elenco telefonico...
Anzi mi stupisco che non si sia fatto vivo in questo thread :think:

Akela, mi perdoni la delazione? :mrgreen:
ImmagineImmagine Immagine ImmagineImmagine
Immagine

Avatar utente
piccola ribelle
Re del Mare
Messaggi: 1422
Iscritto il: mar lug 01, 2003 4:41 pm
Località: Provincia di Milano
Contatta:

Messaggio da piccola ribelle »

Dopo aver letto la recensione del Corriere della Sera e contagiata dalll'entusiasmo di Ro, mi sono avventurata... :D

E' il primo romanzo che leggo di Avoledo.

Mi è molto piaciuto il tono ironico e lo stile vivace: fa riflettere divertendo.
L’americano Neil è il personaggio che preferito del libro.

Nel finale, però, mi è sembrato che l’autore forzi la trama.
E' piacevole incontrare gli occhi di una persona a cui si è appena fatto un dono.
Jean de la Bruyere

Non leggete, come fanno i bambini, per divertirvi, o, come gli ambiziosi, per istruirvi. No, leggete per vivere.
Gustave Flaubert

Avatar utente
Ro e Principe
Re del Mare
Messaggi: 1328
Iscritto il: ven lug 04, 2003 7:32 am
Località: Parma
Contatta:

Messaggio da Ro e Principe »

...forse i finali sono sempre un po' forzati, ma lo trovo entusiasmante!
baci
Ro
Immagine Immagine Immagine

Ci sono uomini che hanno in sé un solo libro, altri un'intera biblioteca
Ro, la donna che vanta innumerevoli tentativi d'imitazione

Immagine

Avatar utente
ciucchino
Olandese Volante
Messaggi: 3660
Iscritto il: ven mar 14, 2003 9:00 pm
Località: Torino
Contatta:

Re: Lo stato dell'Unione - Tullio Avoledo

Messaggio da ciucchino »

All'inizio molto divertente e ironico, ma man mano che si prosegue nella letttura, compare un senso di inquietudine per quello che potrebbe anche succedere in una società sempre più razzista, dove si alzano i muri e si pensa di poter manipolare la popolazione anche con operazioni di marketing.
"I libri li rubavo. I libri non dovrebbero costare nulla, pensavo allora e penso ancora oggi".
(Pascal Mercier, "Treno di notte per Lisbona)

Immagine Immagine

Rispondi