Agatha Christie

Area dedicata alle recensioni (e conseguenti commenti) nonche' alle richieste di pareri sui libri.
ATTENZIONE: Specificate titolo e autore nell'oggetto, grazie!

Moderatori: aly24j, Therese, Marcello Basie

Rispondi
Electric Guitar
Spugna
Messaggi: 4
Iscritto il: lun gen 09, 2006 5:45 pm
Località: Campania

Agatha Christie

Messaggio da Electric Guitar »

Il Natale di Poirot è un gran bel libro, ma non è uno dei capolavori della Christie, ve ne sono altri davvero stupefacenti... provare per credere "Poirot a Styles Court", "Dieci Piccoli Indiani", "Poirot sul Nilo", "Assassinio sull'Orient-Express"... non mi fermo più, sono tutti stupendi ed avvincentri fino all'ultimo. Se dovessi fare un elenco dei suoi libri che più mi piacciono ci vorrebbero mesi... ma naturalmente ogni cosa è soggettiva, quindi ci possono essere anche persone a cui questo genere di libri non piaccia... io cmq ho dato il mio consiglio, anche se credo sia superfluo perché naturalmente Agatha Christie non ha bisogno di presentazioni... :wave:

Avatar utente
mariuzzu75
Spugna
Messaggi: 38
Iscritto il: dom dic 12, 2004 5:13 pm

Messaggio da mariuzzu75 »

Io ho visto tutti i film tratti dai suoi libri ma non credo sia la stessa cosa. Mi dovrò decidere a colmare le mie lacune sulla letteratura "gialla"

Avatar utente
francesina
Olandese Volante
Messaggi: 2319
Iscritto il: gio apr 05, 2007 2:19 pm
Località: Padova

Re: Agatha Christie

Messaggio da francesina »

Riprendo questo vecchio topic per commentare brevemente la mia lettura di Assassinio sull'Orient Express.
Ai tempi dei liceo, durante le vacanze estive, leggevo sempre qualche romanzo della Christie, poi non so perché non ne ho praticamente più letti se non Il ritratto di Elsa Greer secoli fa, ma che nemmeno apprezzai poi tanto.
Io non leggo mai i gialli e non ci provo nemmeno a cercare di capire da me l'assassino: in questo caso direi che anche volendo l'idea della Christie difficilmente era indovinabile, anche a causa dei vari indizi che portano il lettore a false piste.
Particolare l'aneddoto legato alla censura che subì questo libro durante il regime fascista per alcune osservazione "offensive" nei confornti di due passeggeri italiani nella versione originale e che nella traduzione italiana divennero uno irlandese e l'altro brasiliano.
E' stata una lettura molto gradevole e decisamente evasiva; suggestiva l'ambientazione sull'Orient Express che spesso la sera mi capita di vedere in sosta nella stazione di Venezia e che mi incuriosisce sempre per il suo fascino demodé.
Nous habiterons une maison sans murs, de sorte que partout où nous irons ce sera chez nous- J.Safran Foer, Extrêmement fort et incroyablement près

E finalmente lui pronunciò le due semplicissime parole che nemmeno una montagna di arte e ideali scadenti potrà mai screditare del tutto. I. McEwan, Espiazione

Sempre Francesina, anche su Anobii

Avatar utente
Gahan
Olandese Volante
Messaggi: 2366
Iscritto il: gio lug 26, 2007 11:49 am
Località: Ziano Piacentino

Re: Agatha Christie

Messaggio da Gahan »

Io ho avuto una bruttissima esperienza l'anno scorso con questo viewtopic.php?p=560761#p560761
Non è colpa della Christie, ma questo era proprio un caso di narratore inaffidabile e sarebbe stato impossibile scoprire chi era l'assassino.
Averlo saputo prima ha rovinato tutto.

Anch'io ho letto alcuni suoi gialli da ragazzina (tra cui Assassinio sull'Orient Express, di cui ho anche visto la nuova versione cinematografica con Johnny Depp e Kenneth Branagh), poi ho smesso. Mi piacerebbe leggere qualcos'altro di suo, questa volta senza guardare prefazioni/postfazioni e nemmeno la 4a di copertina... :evil:

Avatar utente
Gahan
Olandese Volante
Messaggi: 2366
Iscritto il: gio lug 26, 2007 11:49 am
Località: Ziano Piacentino

Re: Agatha Christie

Messaggio da Gahan »

Approfittando di un'apertura straordinaria del mercatino dell'usato a tema "libri gialli", ho preso "C'è un cadavere in biblioteca".
Nel paesino di fantasia St. Mary Mead, il colonnello Bantry e sua moglie Dolly trovano il cadavere di una sconosciuta nella biblioteca della loro villa. Nessuno degli abitanti della casa conosce la vittima. La polizia comincia le indagini e scopre che la ragazza lavorava come ballerina e intrattenitrice all'Hotel Majestic in una città costiera nelle vicinanze. Sul caso indaga anche Miss Jane Marple, amica dei Bantry...

Un giallo leggero e scorrevole, una lettura rilassante per il weekend.

Rispondi