Peter Duesberg - "AIDS: il virus inventato"

Area dedicata alle recensioni (e conseguenti commenti) nonche' alle richieste di pareri sui libri.
ATTENZIONE: Specificate titolo e autore nell'oggetto, grazie!

Moderatori: aly24j, Therese, Marcello Basie

Avatar utente
matteo-anceschi
Corsaro Nero
Messaggi: 924
Iscritto il: lun nov 04, 2002 3:03 pm
Località: Reggio Emilia
Contatta:

Peter Duesberg - "AIDS: il virus inventato"

Messaggio da matteo-anceschi »

Immagino che chi mi legge ora sia fornito di un sano, ovvio e comprensibile scetticismo sul titolo del libro. Scetticismo che ho personalmente condiviso per più di un anno, nonostante tre miei conoscenti laureati in biologia (di cui due ricercatori universitari) mi avessero consigliato indipendentemente questo libro qua.
Alla fiera del cioccola-TO (meetup!! :) ) l'ho trovato a metà prezzo e mi sono detto: mah, tanto vale provare...e devo dire che sarà un mese che ne parlo con tutti (e alcuni di quelli che mi conoscono stanno un pò perdendo la pazienza eh...li capisco!)
Sono profondamente convinto che la lettura di questo libro sia importante sia a livello teorico (sono d'accordo con la teoria della falsificabilità nella scoperta scientifica di Popper), sia a livello personale. E credo che sia doveroso, per chi è interessato, dare un'occhiata in profondità a uno scandalo così evidente.

Le tesi del libro sono molto semplici (e sinceramente clamorosamente sorprendenti):

1) Non solo il virus HIV non provoca l'AIDS, ma
2) L'AIDS non è una malattia infettiva, e in più
3) le cure attuali mediante Azt, ddI e ddT, portano di frequente alla morte anche persone sane.

Non so da dove cominciare a descrivere, e questo è già diventato un post quantomeno chilometrico (e vi chiedo scusa)..allora solo qualche osservazione.

a) l'autore non è pazzo. Questo signore ha vinto a circa 25 anni un premio speciale che viene dato negli USA ogni 7 anni: due milioni di dollari annuali per le ricerche volte ad esplorare qualunque sviluppo interessante a discrezione (questa è la prima volta che la sento, soprattutto in America).

b) l'autore non è solo. Questo non è un libro "singolo" ma rispecchia il pensiero di migliaia di ricercatori, docenti ecc.. che chiaramente non trovano lo spazio per l'espressione del loro pensiero in modo libero (non è che con Copernico abbiamo chiuso il discorso, purtroppo..)

c) sono rimasto scioccato dalle montagne di dati e fatti esposti, rigorosamente documentati. E quindi sono andato a spulciare un pò le cinquanta pagine di fonti bibliografiche e avrò cercato diciamo...una trentina di cose su "New England Journal", "The Lancet", "Science", "Bio/Technology" et similia. Risultato: TUTTO vero.

d) anche alcune delle tesi esposte possono sembrare incredibili, tutto rientra nella logica quando scoprite che i moventi delle bugie propinateci sono sempre i soliti: i soldi e il potere (si parla di miliardi di dollari, per intenderci).

e) tutti quelli che hanno sostenuto questa tesi hanno perso tutto (ad esempio, Duesberg che insegna a Berkeley ora è resposabile del "picnic annuale per i dottorandi" e basta. Ah, la borsa di studio di sette anni, chiaramente glie l'hanno tolta.)

f) se adesso state pensando "si ma l'AIDS in Africa? E i morti in America? E i dottori morti per contagio?" Tranquilli..tutto spiegato, tutto torna. Anche io avevo le stesse obiezioni, chiaramente...e adesso sono pienamente convinto.

Avrei un sacco di cose da dire..ma preferisco citare l'introduzione (che mi vede completamente concorde), secondo me illuminante. E' scritta da Kary Mullis, premio Nobel per la chimica nel 1993 (uno "già arrivato", e quindi che non guadagna niente dal sostegno di idee di questo tipo):

Peter Duesberg mi piace e lo rispetto. Non credo che sappia necessariamente che cosa provochi l'AIDS; sulle cause non abbiamo le stesse convinzioni. Ma entrambi sappiamo con certezza che cosa non provoca l'AIDS.

Non siamo riusciti a scoprire nessuna ragione valida per cui la maggior parte della gente è convinta che l'AIDS sia una malattia causata dall'Hiv. Semplicemente non esistono prove scientifiche che dimostrino questo assunto.

Non siamo neanche riusciti a scoprire perchè mai i medici prescrivano un farmaco tossico chiamato Azt (Zidovudina) a persone che non presentano altri disturbi se non la presenza di anticorpi anti-Hiv nel loro sangue. Anzi, non riusciamo a capire perchè la gente debba prendere quella medicina per qualsivoglia ragione.

Non sappiamo come sia nata questa follia, ed essendo vissuti entrambi a Berkeley, abbiamo assisitito a cose davvero strane. Sappiamo che errare è umano, ma l'ipotesi Hiv-AIDS è un errore macroscopico.

Lo dico forte e chiaro per mettere in guardia la gente. Duesberg lo va dicendo da un sacco di tempo. Leggete questo libro.



Ciao,
Matteo

Peter H. Duesberg
"AIDS: il virus inventato"
Baldini & Castoldi
Euro ca. 17
Ultima modifica di matteo-anceschi il lun mag 26, 2003 2:17 pm, modificato 2 volte in totale.
"Non hai veramente capito qualcosa finché non sei in grado di spiegarlo a tua nonna" (A. Einstein)
"Di tutto ciò di cui non si può parlare, si deve tacere" (L. Wittgenstein)
"Che altri si vantino delle pagine che hanno scritto, io sono orgoglioso di quelle che ho letto" (J.L.Borges)
La mia pagina utente su Wikipedia

Avatar utente
kassandra
Pirata
Messaggi: 187
Iscritto il: mar dic 03, 2002 1:08 pm
Località: bologna

Messaggio da kassandra »

ciao matteo, come sai a me la cosa interessa molto. Ho dato un'occhiata ai siti che citavi in un altro post e - per quanto abbia comunque i miei bravi dubbi - sicuramente quanto ho letto ha scosso le mie certezze.
Secondo me l'argomento interesserà molti: qualcuno per 'cultura generale' qualcuno purtroppo per motivi fin troppo personali (ahimè non credo di essere l'unica ad aver perso una persona cara in questo modo).
Tutto ciò per dire: perché non fai partire un bookring? Ovviamente nel caso spostiamo la discussione in un apposito 3d nel posticino giusto, lo dico prima di prendere bacchettate sulle dita... :roll:
kassandra
-----------------------------------------
ci siamo seduti dalla parte del torto, dato che tutti gli altri posti erano occupati (B. Brecht)

Avatar utente
vanya
moderatrice
Messaggi: 3823
Iscritto il: sab mar 15, 2003 8:58 pm
Località: Cerro Maggiore
Contatta:

Messaggio da vanya »

se parte un bookring aderisco subito, altrimenti mi compro il libro.
Cosa leggerai?
Con che libro affascini il tuo cuore?
E se ti perderai nel labirinto di un amaro autore?
P.C.

Immagine

Avatar utente
starina
Corsaro Verde
Messaggi: 765
Iscritto il: gio mar 13, 2003 12:58 pm
Località: Recco
Contatta:

Messaggio da starina »

Ci starei anch'io...la curiosità è tanta!!

Avatar utente
audrey74
Spugna
Messaggi: 3
Iscritto il: sab apr 12, 2003 4:00 pm
Località: Firenze

Messaggio da audrey74 »

Sono veramente incuriosita e leggerò al più presto questo libro. Da biologa sono interessata a vedere come argomenta la sua teoria...certo che la prefazione di un genio come Kary Mullis (lo scienziato che con la scoperta della PCR ha completamente rivoluzionato la biologia, è la tecnica che permette tra l'altro di fare i famosi test del DNA) è sicuramente una garanzia!!
"Tutte le strade che conducono al desiderio del cuore sono lunghe." J. Konrad

Avatar utente
LuLù Lupetta
Corsaro Nero
Messaggi: 1114
Iscritto il: mar dic 03, 2002 10:18 am
Località: Roma
Contatta:

Messaggio da LuLù Lupetta »

Era capitato anche a me tra le mani questo volume Matteo... Ma non l'ho acquistato perchè per coincidenza qualche tempo dopo tra le mani me ne sono trovato un altro che accennava al virus dell'AIDS come ad un tentativo pilotato politicamente per eseguire un "leggero" alleggerimento della popolazione mondiale. Il testo suggeriva l'ipotesi che l'AIDS e Ebola siano nati in Africa con il preciso intendo di snellire una popolazione povera e prolifica. :arrow: poi sono negri no?

Pochi giorni fa, su raitre se non sbaglio, in occasione dello "scandalo" SARS, è stata dedicata tutta una trasmissione sui virus vecchi e nuovi... Si è parlato del libro di Richard Preston "Area di contagio" in cui si sostiene fantapoliticamente il caso che l'insorgere di questi virus che sfuggono al controllo umano sono una risposta dell'ecosistema terreste all'uomo (vi ricordate l'ipotesi sollevata da Smith in Matrix che definiva l'uomo come una malattia? Interessante raccordo).. Ma più che altro si supponeva che la SARS sia un ulteriore virus sfuggito al controllo di qualche laboratorio "casualmente" in Cina, paese (guarda un pò) che spaventa potenze economiche per le sue potenzialità in via di sviluppo e per il numero di abitanti. :arrow: poi sono gialli no?
Terrificante è stato anche scoprire quanta politica ci sia dietro il nostro "benessere"... Ormai ci controllano anche così. La storia della biologia come arma di guerra e manipolazione mondiale mi ha inorridita... Non faccio fatica quindi a prendere in seria considerazione simile congetture.

LuLù
«Avere un libro che ti accompagna è meraviglioso, è il miglior compagno di viaggio: sta zitto quando non vuoi che parli, parla quando vuoi sentir dire qualcosa, ti dà senza chiedere. Se lei viene nella mia biblioteca li vede, i miei veri grandi amici sono lì.»
(Tiziano terzani)

Avatar utente
millesoli
Uncino
Messaggi: 132
Iscritto il: ven mar 07, 2003 8:22 am
Località: vicinanze Legnano (Mi)

Messaggio da millesoli »

:shock: :shock: :shock:
sono veramente rimasta a bocca aperta, vorrei che tutto ciò fosse una bufala, ma potrebbe anche non esserlo...
Grazie per il suggerimento...Voglio leggere questo libro.
Ciao.
ci sono sempre millesoli aldilà delle nuvole (proverbio indiano)

propizia
Uncino
Messaggi: 109
Iscritto il: mar mag 06, 2003 5:28 pm
Località: milano

Messaggio da propizia »

Mi inserisco in qs 3D perchè dopo l'intervento di LuLù vorrei suggerire la lettura di un libro molto bello ed interessante che, pur non essendo collegato direttamente a qs argomento, dimostra come la funzione "ripulitrice" delle malattie sia un dato di fatto e quindi non mi stupirei se, in qs epoca di sviluppo tecnologico/scientifico accelerato, qualcuno avesse applicato un metodo scientifico per adattare e piegare a scopi meno che nominabili qs "proprietà" delle malattie:

"Armi, acciaio e malattie - breve storia dell'uomo negli ultimi 13000 anni" di Jared Diamond.

E' un saggio che ha valso all'autore (mi sembra nel 1987) un premio di cui non ricordo il nome, ma cmq molto autorevole, che illustra in maniera molto chiara, pur nella complessità delle varie connessioni tra antropologia, etnologia, storia ecc. perchè il mondo si è evoluto nella direzione che conosciamo :arrow superiorità presunta dell'Occidente.

Per tornare al libro di Duisberg, se parte un ring iscrivetemi d'ufficio per favore.

Grazie, ciao!
"Una volta andavate a scuola di charme, adesso vi laureate tutte all'università del sarcasmo" I. Rankin

Avatar utente
LuLù Lupetta
Corsaro Nero
Messaggi: 1114
Iscritto il: mar dic 03, 2002 10:18 am
Località: Roma
Contatta:

Messaggio da LuLù Lupetta »

propizia grazie per aver suggerito il libro.. lo metto subito nella lista dei libri urgenti da comprare!

Lulù
«Avere un libro che ti accompagna è meraviglioso, è il miglior compagno di viaggio: sta zitto quando non vuoi che parli, parla quando vuoi sentir dire qualcosa, ti dà senza chiedere. Se lei viene nella mia biblioteca li vede, i miei veri grandi amici sono lì.»
(Tiziano terzani)

propizia
Uncino
Messaggi: 109
Iscritto il: mar mag 06, 2003 5:28 pm
Località: milano

Messaggio da propizia »

Dimenticavo: il libro di Diamond è edito nei tascabili Einaudi.
Ri-ciao!
"Una volta andavate a scuola di charme, adesso vi laureate tutte all'università del sarcasmo" I. Rankin

Avatar utente
matteo-anceschi
Corsaro Nero
Messaggi: 924
Iscritto il: lun nov 04, 2002 3:03 pm
Località: Reggio Emilia
Contatta:

Messaggio da matteo-anceschi »

Beh ho sentito già da molto anche io parlare di libri che ipotizzano un ruolo di "interazione umana attiva" riguardo ad alcuni virus molto conosciuti. (si,anche per Ebola,eh..)

Queste sono "fantaaffermazioni" (NON in senso spregiativo,eh), nel senso che risulta praticamente impossibile per noi "persone comuni" verificarne l'effettiva validità, dati i milioni di "strati informativi" che ci mancano per avere un parere effettivamente motivato che prescinda dalle sensazioni.

Al contrario, vi ho consigliato questo libro perchè dà gli strumenti per compiere un primo passo, molto importante, in modo ragionevole,controllato, documentato e chiaro.

Ritengo chiaramente che le prospettive di un pilotaggio umano di virus come questi siano abominevoli.
Sono d'altra parte molto rassegnato nel dire che anche se questo fosse vero, credo lo potrà sapere un eventuale mio bisonipote (è altamente probabile che tutte le informazioni di questo tipo, se ci sono, siano abbondantemente classificate "top secret", per cui passeranno anni e anni).
Quello che invece possiamo fare, è un passo di questo tipo: usare le armi che abbiamo (il nostro cervelli, i nostri occchi e la nostra voglia) per arrivare dove possiamo. E il "dove possiamo" è, come minimo, questo libro.

Ciao,
Matteo
"Non hai veramente capito qualcosa finché non sei in grado di spiegarlo a tua nonna" (A. Einstein)
"Di tutto ciò di cui non si può parlare, si deve tacere" (L. Wittgenstein)
"Che altri si vantino delle pagine che hanno scritto, io sono orgoglioso di quelle che ho letto" (J.L.Borges)
La mia pagina utente su Wikipedia

Avatar utente
silviazza
Olandese Volante
Messaggi: 6150
Iscritto il: mer feb 12, 2003 11:05 am
Località: Trieste
Contatta:

Messaggio da silviazza »

Se fai un bookring io ci sarei.
Questa cosa l'avevo sentita,ma con un pizzico di ironia,come dire "che ca...te sta dicendo?"
Ovviamente visto che se ho fortuna (molta) potrei entrare nel campo della ricerca,lo vorrei leggere,almeno per sentire l'altra campana
Ciao!
** Il vero scrittore non mette mai tutto nel suo libro; il meglio del suo lavoro si compie nell'anima dei lettori. (Rondelet) **

Avatar utente
solimano
Corsaro Nero
Messaggi: 922
Iscritto il: dom dic 01, 2002 1:23 pm
Località: Firenze
Contatta:

Messaggio da solimano »

Mettimi in coda per un eventuale bookring! :wink:
"Guardaroba femminile: non indossate mai niente che getti nel panico il vostro gatto" P.J. O'Rourke

Avatar utente
matteo-anceschi
Corsaro Nero
Messaggi: 924
Iscritto il: lun nov 04, 2002 3:03 pm
Località: Reggio Emilia
Contatta:

Messaggio da matteo-anceschi »

Lo ammetto, non mi aspettavo che ci fossero altri interessati davvero! :)
Ergo adesso preparo il bookring! :D

Ciao,
Matteo
"Non hai veramente capito qualcosa finché non sei in grado di spiegarlo a tua nonna" (A. Einstein)
"Di tutto ciò di cui non si può parlare, si deve tacere" (L. Wittgenstein)
"Che altri si vantino delle pagine che hanno scritto, io sono orgoglioso di quelle che ho letto" (J.L.Borges)
La mia pagina utente su Wikipedia

Avatar utente
vesna
Olandese Volante
Messaggi: 3450
Iscritto il: mer dic 04, 2002 11:59 pm
Località: torino
Contatta:

Messaggio da vesna »

anchio anchio ultima pero'

fralla
Corsaro
Messaggi: 434
Iscritto il: gio mar 27, 2003 6:36 pm
Località: ho deciso.. Monza (Mi)
Contatta:

Messaggio da fralla »

..anche a me piacerebbe molto leggerlo....
E un mondo difficile e vita intensa
Felicita a momenti
(tonino carotone)

Avatar utente
matteo-anceschi
Corsaro Nero
Messaggi: 924
Iscritto il: lun nov 04, 2002 3:03 pm
Località: Reggio Emilia
Contatta:

Messaggio da matteo-anceschi »

Ok ok..si accettano iscrizioni per il bookring NEL topic PER il bookring che creo appena ho un attimo... :wink:

Ciao,
Matteo
"Non hai veramente capito qualcosa finché non sei in grado di spiegarlo a tua nonna" (A. Einstein)
"Di tutto ciò di cui non si può parlare, si deve tacere" (L. Wittgenstein)
"Che altri si vantino delle pagine che hanno scritto, io sono orgoglioso di quelle che ho letto" (J.L.Borges)
La mia pagina utente su Wikipedia

Avatar utente
ciucchino
Olandese Volante
Messaggi: 3660
Iscritto il: ven mar 14, 2003 9:00 pm
Località: Torino
Contatta:

Messaggio da ciucchino »

Anch'io sono interessata all'eventuale bookring.

Avatar utente
Vivena
Corsaro Verde
Messaggi: 723
Iscritto il: gio gen 30, 2003 9:30 pm
Località: TRENTO - Penia di Canazei
Contatta:

Ring??!!

Messaggio da Vivena »

Beh, visto che il post non l'ho trovato, e onde evitare di perdermi il tutto, mi prenoto qui! Grazie :wink:

Avatar utente
Kiarina
Corsaro Nero
Messaggi: 1260
Iscritto il: dom apr 27, 2003 1:35 pm
Località: modena
Contatta:

Messaggio da Kiarina »

Lulù Lupetta hai perfettamente ragione,era Enigma su Rai3 di un venerdì di aprile mi pare.... il tuo post cita le stesse identiche teorie che sono arrivate anche al mio orecchio e francamente le trovo abbastanza inquietanti.

L'argomento è bollente,un ring sarebbe proprio adatto!
Manco a dirlo io mi accoderei...... :wink:

Rispondi