La tredicesima storia - Diane Setterfield

Area dedicata alle recensioni (e conseguenti commenti) nonche' alle richieste di pareri sui libri.
ATTENZIONE: Specificate titolo e autore nell'oggetto, grazie!

Moderatori: aly24j, Therese, Marcello Basie

Rispondi
Avatar utente
Xenia
Olandese Volante
Messaggi: 3796
Iscritto il: mar ott 22, 2002 10:57 am
Località: Sotto la Madonnina...
Contatta:

La tredicesima storia - Diane Setterfield

Messaggio da Xenia »

Immagine

Ben 2 pagine di servizio dedicato dal Venerdì di Repubblica a questo libro... dal quale sono tragicamente attratta (toh che strano, vero?). Sembra che sia una specie di nuovo caso letterario e che la scrittrice abbia mollato il lavoro di insegnante per scrivere il romanzo una prima volta, e poi riscriverlo una seconda dopo aver frequentato un corso di scrittura (mah...)
Margaret Lea è una giovane libraia antiquaria che negli anni trascorsi con il padre tra pagine immortali e volumi sepolti dall'oblio, ha coltivato una quieta passione per le biografie letterarie in cui di tanto in tanto si cimenta.
La sua prevedibile esistenza viene sconvolta un giorno da una lettera tanto enigmatica quanto perentoria: "L'ora è giunta. Venga lunedì con il treno delle quattro e mezzo. Manderò una macchina a prenderla alla stazione di Harrogate. Vida Winter".
È questo l'invito con cui Vida Winter, sfuggente e carismatica scrittrice alla fine dei suoi giorni, informa Margaret della sua investitura a propria biografa ufficiale. Dopo mille esitazioni - perché proprio lei? sarà all'altezza delle aspettative di una delle più grandi scrittrici viventi? - la giovane parte alla volta dell'isolata magione dell'anziana autrice.
Superate non solo le proprie resistenze ma anche le spigolosità della sua difficile interlocutrice, Margaret si accinge finalmente all'opera, rimanendo immediatamente stregata dalle vicende della famiglia Angelfield e dalla sorte di un misterioso racconto che Vida Winter non ha mai voluto pubblicare...
La tredicesima storia dipana così davanti agli occhi del lettore non solo il tempestoso trascorrere di esistenze avvolte dal segreto, ma anche la complessa, intensissima amicizia tra due donne di differenti generazioni che, dietro la magica finzione del narrare, troveranno l'una nell'altra verità su se stesse a cui mai sarebbero potute arrivare da sole.

Per caso qualcuno si è già fatto tentare? io diffido abbastanza dei casi letterari, e temo l'effetto polpettone :(
Accadono cose che sono come domande; passa un minuto, oppure anni, e poi la vita risponde.
Membro del Vero Toro Club
Book-Wishlist - My Anobii Shelf
Quando penso a tutti i libri che mi restano da leggere, ho la certezza di essere ancora felice. (Jules Renard)

Avatar utente
liberliber
amministratrice ziaRottenmeier
Messaggi: 20394
Iscritto il: mar ott 22, 2002 11:02 am
Località: Milano
Contatta:

Messaggio da liberliber »

finora no, ma ora che ho letto al recensione non so quanto potrò resistere... :P
Ho potuto così incontrare persone e diventarne amico e questo è molto della mia fortuna (deLuca)
Amo le persone. E' la gente che non sopporto (Schulz)
Ogni volta che la gente è d'accordo con me provo la sensazione di avere torto (Wilde)
I dream popcorn (M/a)
VERA DONNA (ABSL)
Petulante tecnofila (EM)


NON SPEDITEMI NULLA SENZA AVVISARE!
Meglio mail che mp. Grazie.

Avatar utente
zoe
Olandese Volante
Messaggi: 3644
Iscritto il: ven feb 27, 2004 8:31 pm
Località: nel mio mondo
Contatta:

Messaggio da zoe »

una mia amica mi ha detto proprio ieri che è bellissimo, uno di quei libri che non vedi l'ora di tornar a leggerlo quando ti tocca interrompere la lettura ;)
Immagine
Immagine


My Wish List


Tutti ricreiamo il mondo come lo vediamo, lo guardiamo. -A.S. Byatt -

Quando penso a tutti i libri che mi resta da leggere, ho la certezza di essere ancora felice. - Jules Renard -

Avatar utente
tilly77
Olandese Volante
Messaggi: 3887
Iscritto il: mar mar 01, 2005 6:29 pm
Località: Cesena
Contatta:

Messaggio da tilly77 »

Avevo letto un bell'articolo anche su Io donna e l'avevo annotato nel mio quadernino delle letture... aspetto solo che qualcuno ne faccia un ring! :mrgreen:

Avatar utente
Xenia
Olandese Volante
Messaggi: 3796
Iscritto il: mar ott 22, 2002 10:57 am
Località: Sotto la Madonnina...
Contatta:

Messaggio da Xenia »

ieri l'ho visto in Feltrinelli con il 15% per i titolari di carta Più, ma sono riuscita a resistere... non so per quanto ;-)
Accadono cose che sono come domande; passa un minuto, oppure anni, e poi la vita risponde.
Membro del Vero Toro Club
Book-Wishlist - My Anobii Shelf
Quando penso a tutti i libri che mi restano da leggere, ho la certezza di essere ancora felice. (Jules Renard)

Avatar utente
Xenia
Olandese Volante
Messaggi: 3796
Iscritto il: mar ott 22, 2002 10:57 am
Località: Sotto la Madonnina...
Contatta:

Messaggio da Xenia »

qualche adorablie bookcrosser ha pensato di regalarmelo per il compleanno, e adesso è quindi il prossimo nella pila dei libri "to be read"... spero di poterlo recensire presto - per la gioia di Liber :D
Accadono cose che sono come domande; passa un minuto, oppure anni, e poi la vita risponde.
Membro del Vero Toro Club
Book-Wishlist - My Anobii Shelf
Quando penso a tutti i libri che mi restano da leggere, ho la certezza di essere ancora felice. (Jules Renard)

Avatar utente
Towandaaa
Olandese Volante
Messaggi: 9281
Iscritto il: mer nov 15, 2006 2:44 pm
Località: Peccioli (Pisa)

Messaggio da Towandaaa »

quello che ho letto fino a qui mi ha molto incuriosita, ma le recensioni su BOL
non si possono certo definire allettanti.............

http://www.bol.it/libri/scheda/ea978880456768.html
La mia libreria - Lista dei desideri - Towandaaa su aNobii

"Una storia che non conosci
non è mai di seconda mano
è come un viaggio improvvisato
a chilometraggio illimitato"
S. Bersani, Pacifico, F. Guccini - Le storie che non conosci (Io leggo perchè - 23 aprile 2015)

Avatar utente
Xenia
Olandese Volante
Messaggi: 3796
Iscritto il: mar ott 22, 2002 10:57 am
Località: Sotto la Madonnina...
Contatta:

Messaggio da Xenia »

cerco di consolarmi con i commenti di IBS :-)
Accadono cose che sono come domande; passa un minuto, oppure anni, e poi la vita risponde.
Membro del Vero Toro Club
Book-Wishlist - My Anobii Shelf
Quando penso a tutti i libri che mi restano da leggere, ho la certezza di essere ancora felice. (Jules Renard)

Avatar utente
Xenia
Olandese Volante
Messaggi: 3796
Iscritto il: mar ott 22, 2002 10:57 am
Località: Sotto la Madonnina...
Contatta:

Messaggio da Xenia »

mi mancano circa 80 pagine (su 420 circa...) e onestamente non mi sembra affatto un brutto romanzo - anzi, le prime 200 pagine risultano davvero appassionanti, poi effettivamente il ritmo si allenta un po', e IMHO l'editor avrebbe dovuto imporre qualche taglio in più...
Ora aspetto di vedere come l'autice se la sarà cavata con il finale - sempre a rischio...
Accadono cose che sono come domande; passa un minuto, oppure anni, e poi la vita risponde.
Membro del Vero Toro Club
Book-Wishlist - My Anobii Shelf
Quando penso a tutti i libri che mi restano da leggere, ho la certezza di essere ancora felice. (Jules Renard)

Avatar utente
Gwiwenneth
Re del Mare
Messaggi: 1519
Iscritto il: dom feb 05, 2006 3:30 pm
Località: Alphen aan den Rijn - The Nederland (Gemellata con Mirtillo Calabro MC) ma anche Napoli - ITALIA
Contatta:

Messaggio da Gwiwenneth »

ed allora ?????


come é questo finale ????


io lo sto leggendo e lancio un ring... chi si iscrive, se vuole puo' lasciare commento sia in j.e. che qui.... sarebbe cosa veramente gradita...

sonoa pagina 40 e veramente non vedo l'ora di tornare a leggere, ci sono delle frasi bellissime per chi ma la lettura.
_______________________________________
"Anyone who has never made a mistake has never tried anything new."
~Albert Einstein~

Avatar utente
Xenia
Olandese Volante
Messaggi: 3796
Iscritto il: mar ott 22, 2002 10:57 am
Località: Sotto la Madonnina...
Contatta:

Messaggio da Xenia »

bè, il finale non si dice, però forse alla fine la trama si ingarbuglia davvero troppo, almeno secondo me, anche se si fanno delle "scoperte" davvero forti e sorprendenti e il finale "alla fine" è in positivo... :-)
Accadono cose che sono come domande; passa un minuto, oppure anni, e poi la vita risponde.
Membro del Vero Toro Club
Book-Wishlist - My Anobii Shelf
Quando penso a tutti i libri che mi restano da leggere, ho la certezza di essere ancora felice. (Jules Renard)

Avatar utente
Gwiwenneth
Re del Mare
Messaggi: 1519
Iscritto il: dom feb 05, 2006 3:30 pm
Località: Alphen aan den Rijn - The Nederland (Gemellata con Mirtillo Calabro MC) ma anche Napoli - ITALIA
Contatta:

Messaggio da Gwiwenneth »

OTTIMO... sono a pagina 100 :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
_______________________________________
"Anyone who has never made a mistake has never tried anything new."
~Albert Einstein~

Avatar utente
lunabluxxx
Re del Mare
Messaggi: 1370
Iscritto il: lun ago 09, 2004 11:13 pm
Località: Padova
Contatta:

Messaggio da lunabluxxx »

A me questo libro è piaciuto tanto: mi è piaciuta la storia e mi è piaciuto come è scritto, anche se onestamente è vero che ad un certo punto la storia si ingarbuglia molto ed non è facile starci dietro ... ma il personaggio principale nonchè narratrice per larga parte del libro è a sua volta una scrittrice, cosa ci si poteva aspettare di diverso?! :P :lol:
la storia è strutturata in modo simile ad un thriller, in cui, fino all'ultimo colpo di scena, si ha la sensazione che qualcosa sfugga...ed è uno di quei pochi libri che mi hanno colpito a tal punto che a volte, anche a distanza di tempo, mi scopro a riflettere su alcuni passaggi, forse proprio perchè tanta era la curiosità di sapere come andava a finire che la prima lettura è stata velocissima! :wink:
Dalla tua testa dalla tua carne
dal tuo cuore
mi sono giunte le tue parole
le tue parole cariche di te...
(N. Hikmet)

Sono lunabluxxx anche su aNobii

Avatar utente
ciucchino
Olandese Volante
Messaggi: 3660
Iscritto il: ven mar 14, 2003 9:00 pm
Località: Torino
Contatta:

Messaggio da ciucchino »

Il libro è bello e molto appassionante: ti avvince completamente con la storia di gemelle, di tare familiari fino ad arrivare a un sorprendente e bellissimo finale.
Solo nella parte centrale il libro perde un po’ il ritmo, ma si fa leggere tutto di un fiato :D
"I libri li rubavo. I libri non dovrebbero costare nulla, pensavo allora e penso ancora oggi".
(Pascal Mercier, "Treno di notte per Lisbona)

Immagine Immagine

Momo
Re del Mare
Messaggi: 1770
Iscritto il: mar nov 23, 2004 6:06 pm
Località: roma
Contatta:

Messaggio da Momo »

Vi odio
Questo libro non era nella lista dei "da comprare assolutamente"
e nemmeno in quella dei "da leggere assolutamente"
Ora la curiosità la fa da padrona!
Vi sentite un pò in colpa? :lol:
La vertigine non è paura di cadere ma voglia di volare
Sono un clown e colleziono attimi
Non disegnarmi di un solo colore, lasciami essere arcobaleno

Avatar utente
gocciadisale
Mozzo
Messaggi: 54
Iscritto il: mar set 27, 2005 12:43 am
Località: Milano
Contatta:

Re: La tredicesima storia - Diane Setterfield

Messaggio da gocciadisale »

Finito ieri. La sensazione adesso è quella della perdita di un'amica. Sono pagine che chiedono attenzione, sono storie dure anche se estremamente romanzate. Ma poi ripagano, perchè coccolano chi legge, accarezzano, abbracciano chi ha voglia di conoscere e di vivere.
Una punta di delusione, che lo so, non ha senso... pensavo le due protagoniste fossero ulteriormente intrecciate.

Avatar utente
Gahan
Olandese Volante
Messaggi: 2372
Iscritto il: gio lug 26, 2007 11:49 am
Località: Ziano Piacentino

Re: La tredicesima storia - Diane Setterfield

Messaggio da Gahan »

Ormai uno dei criteri fondamentali affinché un libro entri nella mia personale classifica delle "migliori letture" è la voglia che ho di prenderlo in mano non appena ho un attimo di tempo libero.
La tredicesima storia indubbiamente finirà nella mia personale lista di "migliori letture del 2015".
Ho trovato questo libro molto appassionante, per niente noioso o ingarbugliato. Le uniche parti di cui avrei fatto a meno sono le pagine del diario di Hester che aggiungono sì un'importante tessera del puzzle, ma ripetono anche informazioni che il lettore sa già.

Moltissimi i parallelismi con la letteratura ottocentesca, in particolare con i romanzi delle sorelle Brontë: l'ambientazione nello Yorkshire, le molteplici voci narranti (come in Cime Tempestose), la governante Hester che, come Jane Eyre, viene assunta in una grande casa da un ricco padrone, un'oscura presenza che si aggira per casa (la moglie pazza di Rochester in Jane Eyre, e in questo libro... non ve lo dico!!! :P ).
Jane Eyre viene frequentemente menzionato in tutto il romanzo: come libro preferito di Margaret, come libro di cui Vida Winter sembra essere ossessionata (ne possiede centinaia di edizioni diverse), Aurelius viene ritrovato con una pagina strappata del libro che costiuisce una traccia per risalire alla sua identità.

Un'altro romanzo frequentemente citato è "La donna in bianco" di Wilkie Collins, romanzo che non conoscevo e che non ho mai letto ma apprendo da wikipedia che è "un mystery novel pieno di colpi di scena e suspense incentrato sulla somiglianza e sostituzione di persona di due affascinanti donne: la bionda e ricca Laura e la folle Anne Catherick, solitaria figura che appare completamente vestita di bianco".
Già da queste poche righe si nota il parallelismo con le vicende raccontate dalla Setterfield e mi viene da pensare che uno degli scopi dell'autrice nello scrivere questo romanzo è stato quello di rendere omaggio ai suoi romanzi e scrittori preferiti.
Ora dovrò procurarmi una copia della donna in bianco e colmare questa lacuna. È bello quando dalla lettura di un libro nascono degli spunti per leggerne un altro.

Avatar utente
ciucchino
Olandese Volante
Messaggi: 3660
Iscritto il: ven mar 14, 2003 9:00 pm
Località: Torino
Contatta:

Re: La tredicesima storia - Diane Setterfield

Messaggio da ciucchino »

Gahan ha scritto:Un'altro romanzo frequentemente citato è "La donna in bianco" di Wilkie Collins, romanzo che non conoscevo e che non ho mai letto ma apprendo da wikipedia che è "un mystery novel pieno di colpi di scena e suspense incentrato sulla somiglianza e sostituzione di persona di due affascinanti donne: la bionda e ricca Laura e la folle Anne Catherick, solitaria figura che appare completamente vestita di bianco".
Già da queste poche righe si nota il parallelismo con le vicende raccontate dalla Setterfield e mi viene da pensare che uno degli scopi dell'autrice nello scrivere questo romanzo è stato quello di rendere omaggio ai suoi romanzi e scrittori preferiti.
Ora dovrò procurarmi una copia della donna in bianco e colmare questa lacuna. È bello quando dalla lettura di un libro nascono degli spunti per leggerne un altro.
"la donna in bianco" è un romanzo di cui non riuscirai ad abbandonare la lettura :wink:
"I libri li rubavo. I libri non dovrebbero costare nulla, pensavo allora e penso ancora oggi".
(Pascal Mercier, "Treno di notte per Lisbona)

Immagine Immagine

Rispondi