Harry Potter and the Deathly Hallows - ATTENTI SPOILER -

Area dedicata alle recensioni (e conseguenti commenti) nonche' alle richieste di pareri sui libri.
ATTENZIONE: Specificate titolo e autore nell'oggetto, grazie!

Moderatori: aly24j, Therese, Marcello Basie

Rispondi
Avatar utente
lizzyblack
moderatrice
Messaggi: 12574
Iscritto il: mar feb 17, 2004 1:22 pm
Località: The Noble and Most Ancient House of Black, "Toujours Pur"
Contatta:

Messaggio da lizzyblack »

Beh, ora è molto più semplice. Devi solo cliccare sul tasto "spoiler" prima di inziare a scrivere, e ricliccare alla fine del tuo messaggio :wink:
Liz

"If a cat could talk, he wouldn't..."
"Sono posseduto da una passione inesauribile che finora non ho potuto né voluto frenare. Non riesco a saziarmi di libri."
"Wit beyond measure is man's greatest treasure."

Le mie letture

ImmagineImmagineImmagineImmagine
ImmagineVero Acquario

Avatar utente
last-unicorn
moderatrice
Messaggi: 12588
Iscritto il: lun lug 21, 2003 5:53 pm
Località: Bolzano
Contatta:

Messaggio da last-unicorn »

Ma quand'è che si può parlare liberamente senza paura di spoilerare?
Mai. :P i fan di HP sono particolarmente suscettibili e rischieresti di attirarti maledizioni di ogni sorta. :P
Io non sono tanto abile con i quote in generale e in quelli pallidi men che meno!
(Sì, lo so che LastUnicorn mi ha dato ripetizioni, ma quando una è negata, è negata!)
Sciocchezze, non sei negata, al massimo hai un blocco psicologico! :roll: :P E poi c'è poco da sapere. Per il quote schiacci il tasto "quote" e per lo spoiler il tasto "spoiler". Più facile di così. ;-)
Trucco: prima scrivi il testo da nascondere, poi lo evidenzi con il mouse e infine schiacci il tasto del tag. Ed voilà, hai nascosto magicamente ciò che hai voluto nascondere.
E se poi ti ricordi che i tag si aprono con [nometag] e si chiudono con [/nometag], sai anche come scriverlo a mano. ;-)

Avatar utente
Gahan
Olandese Volante
Messaggi: 2282
Iscritto il: gio lug 26, 2007 11:49 am
Località: Ziano Piacentino

Re: Harry Potter and the Deathly Hallows - ATTENTI SPOILER -

Messaggio da Gahan »

Questo ultimo libro della saga fa parte di quelli che meno mi piacciono.
Un po' perché è la fine della vicenda e si sa che dopo non ci sarà altro.
Un po' perché anche qua ci sono davvero tante morti e tutte molto dolorose (e la lacrimuccia continua a scendere anche se è una rilettura).
Comunque, al di là delle motivazioni emotive, ci sono anche delle ragioni oggettive.
Il libro manca di equilibrio: ci sono troppi tempi morti e troppe cose succedono tutte assieme verso la fine.
Ci sono poi tutta una serie di aspetti poco convincenti:
1) La pozione polisucco. Nel primo libro viene detto chiaramente che l'effetto della pozione ha la durata di 1 ora. E anche nel terzo libro vediamo Barty Crouch Jr che continua a bere dalla fiaschetta per mantenere le sembianze di Mad-Eye Moody. Nell'ultimo libro pare che la pozione non abbia grossi problemi di durata...
2) Quando vengono assaliti dai Mangia Morte a Tottenham Court, Hermione dichiara di non aver mai usato l'incantesimo per modificare la memoria, quando solo poche pagine prima aveva detto di averla usata sui suoi genitori!
3) Apparate/Disapparate (scusate non ricordo come sono stati resi questi termini in italiano). Ron e Harry non hanno ancora superato il test per poterlo fare. Hermione sì. Quando fuggono dal matrimonio di Bill e Fleur, Ron e Harry devono attaccarsi ad Hermione per poter sparire. Idem quando entrano ed escono dal Ministero.
Ma poi Ron scompare da solo nella foresta. Mah?
4) Mi sembra che ci sia molta confusione sul Secret Keeper e sul Fidelium Charm, in merito al 12 Grimmauld Place. Il Secret Keeper doveva essere solo uno, ma poi lo erano tutti... La cosa non è per niente chiara.
5) Mi sembra un po' impossibile che Hermione non abbia minimamente messo in relazione il mantello di Harry con la favola dei 3 fratelli. Con tutta la sua intelligenza poteva arrivare a capire il perché Dumbledore le aveva lasciato il libro...
6) Tutta la vicenda su chi sia il vero possessore della bacchetta di sambuco mi pare troppo nebulosa e confusa.

La parte che preferisco del libro è, ovviamente, quella in cui finalmente viene chiarito il ruolo di Snape.

Questa rilettura è stata una bellissima esperienza e, nonostante le critiche, la saga resta tra le mie letture preferite in assoluto.
Se ho imparato qualcosa è che sicuramente tra qualche anno la rileggerò.

Quest'anno è stato un po' tutto segnato dalla vicenda di Harry Potter: prima il viaggio in Scozia con varie tappe nei luoghi dove hanno girato il film e dove la Rowling ha preso ispirazione, poi la mostra a Milano (se ve la siete persa è un vero peccato) e in fine vari gadget che mi sono procurata e che mi girano per caso (vi segnalo che Moleskine ha in edizione limitata l'agenda settimanale e alcuni quaderni a righe, per non parlare di LEGO... sto facendo la lista dei buoni motivi per NON comprarli). Insomma non potevo posticipare oltre la rilettura di questi meravigliosi libri,
Poi per completezza, man mano che ho riletto i libri ho guardato anche i film, quindi ne approfitto anche per dire due parole sulla versione cinematografica.
I primi due film sono piuttosto fedeli al libro, non è stato tagliato quasi nulla e le battute sono pressoché identiche. Dal terzo in poi hanno cominciato a tagliuzzare, con risultati comunque apprezzabili in tutti i film, tranne il sesto. Del sesto hanno fatto un vero scempio. Hanno tagliato tutta la parte più bella e interessante, ovvero tutto il passato di Lord Voldemort.

Rispondi