Ding Ling, Huang Luyin e Bing Xin, Tre donne cinesi

Area dedicata alle recensioni (e conseguenti commenti) nonche' alle richieste di pareri sui libri.
ATTENZIONE: Specificate titolo e autore nell'oggetto, grazie!

Moderatori: aly24j, Therese, Marcello Basie

Rispondi
Avatar utente
Sonnenbarke
Corsaro Nero
Messaggi: 923
Iscritto il: dom gen 25, 2009 12:55 pm
Località: Pescara
Contatta:

Ding Ling, Huang Luyin e Bing Xin, Tre donne cinesi

Messaggio da Sonnenbarke »

Questo libro raccoglie otto racconti di tre scrittrici cinesi nate fra la fine dell’Ottocento e l’inizio del Novecento. I racconti qui raccolti sono stati scritti tutti fra gli anni Venti e Quaranta del Novecento.

Le tematiche sono varie, così come diverso è ovviamente il modo di scrivere delle tre autrici.

Devo dire subito che i racconti di Huang Luyin non mi sono piaciuti: molto più poetici degli altri, li ho trovati però troppo eterei e sognanti, in un certo senso, caratteristiche che non ho gradito molto. Invece mi sono piaciuti molto i tre racconti di Ding Ling, specialmente il primo, che è il diario di una giovane donna malata e innamorata, e il secondo, racconto corale sulla rottura di una diga e in definitiva racconto con protagonista la massa (tema a me molto caro). Molto bello anche l’ultimo racconto della raccolta, “Disuguaglianza” di Bing Xin, che narra di due neonati dal punto di vista di uno di essi.

Peccato per la terribile traduzione, che mi ha fatto chiedere più di una volta se la traduttrice conoscesse le regole base dell’italiano, soprattutto (ma non solo) quelle della punteggiatura. Sarebbe bello avere la possibilità di rileggere questi racconti in una traduzione più fresca e recente.

Avatar utente
lisolachenonce
Olandese Volante
Messaggi: 5370
Iscritto il: lun mar 03, 2003 4:46 pm
Località: Pisa
Contatta:

Re: Ding Ling, Huang Luyin e Bing Xin, Tre donne cinesi

Messaggio da lisolachenonce »

I racconti che ho maggiormente apprezzato sono gli ultimi 2 della scrittrice Bing Xin: in particolare l'ultimo, che ben descrive come la nascita di 2 neonati nello stesso ospedale porti a 2 vite completamente diverse a causa della diversa posizione sociale delle famiglie di appartenenza.
Come Sonnenbarke, sottolineo la traduzione piuttosto approssimativa e datata.
Amai la verità che giace al fondo, quasi un sogno obliato (U.Saba)
Piove sui panni stesi
perché niente va mai come dovrebbe...(Kegiz)
Nam concordia parvae res crescunt, discordia maximae dilabuntur.(Sallustio)
La pagina FB di Bookcrossing-Pisa
Al 9 Marzo 2010 ho rilasciato 542 libri
LE MIE ETICHETTE E I MIEI RING
Su anobii sono lisolachenoncè

Rispondi