Il pianeta di mezzanotte - Nalo Hopkinson

Area dedicata alle recensioni (e conseguenti commenti) nonche' alle richieste di pareri sui libri.
ATTENZIONE: Specificate titolo e autore nell'oggetto, grazie!

Moderatori: aly24j, Therese, Marcello Basie

Rispondi
Avatar utente
saturn111
Corsaro Nero
Messaggi: 893
Iscritto il: sab dic 20, 2014 5:22 pm

Il pianeta di mezzanotte - Nalo Hopkinson

Messaggio da saturn111 »

Il pianeta di mezzanotte è un libro di fantascienza jamaicana basato sulla leggenda creola della Maschera di mezzanotte. È ambientato a Toussaint, un pianeta colonizzato in epoca remota dai popoli caraibici. La protagonista è una bambina, Tan-Tan, figlia del sindaco Antonio e di Ione. Litigi e tradimenti fra i due porteranno il padre a un duello con l'amante di Ione e alla fuga in una dimensione parallela in cui vengono esiliati i condannati criminali. Tan-Tan dovrà imparare a crescere in una terra primitiva senza tecnologia e con regole rigide. Avrà dalla sua uno sguardo incontaminato che le permetterà di fare amicizia con le creature della foresta. Per superare le esperienze traumatiche che si troverà a vivere, si rifugerà nel suo mito preferito, la Ladra di Mezzanotte, che affronta i "cattivi" che incontra sulla sua strada. È il romanzo d'esordio di Nalo Hopkinson ed è un bel testo di formazione con un'affascinante ambientazione fantastica e il tema della terra-madre dispensatrice di vita e benessere a chi sa coglierne i frutti in equilibrio con essa. Sono molto ben tratteggiati i duìn, le creature-uccello originarie del pianeta e la loro società nella foresta. L'autrice è molto brava a cogliere lo sguardo della bambina Tan-Tan e a seguire il suo sviluppo psicologico, in un percorso difficile che tocca temi delicati come la violenza e la solitudine dei bambini che la subiscono.
My bookshelf | My Goodreads :wink:

:yell!: RING: Pyongyang - Guy DelisleRing a sorpresa "on the road"L'amica geniale - Elena Ferrante

I limiti esistono soltanto nell'anima di chi è a corto di sogni

Rispondi