Scherzi del destino - Diana Wynne Jones

Area dedicata alle recensioni (e conseguenti commenti) nonche' alle richieste di pareri sui libri.
ATTENZIONE: Specificate titolo e autore nell'oggetto, grazie!

Moderatori: aly24j, Therese, Marcello Basie

Rispondi
Avatar utente
saturn111
Corsaro Nero
Messaggi: 893
Iscritto il: sab dic 20, 2014 5:22 pm

Scherzi del destino - Diana Wynne Jones

Messaggio da saturn111 »

Scherzi del destino è il terzo capitolo della serie di Chrestomanci (ma ultimo in ordine di pubblicazione). Diana Wynne Jones propone per ogni libro un bambino protagonista diverso, sempre collegato al mondo di Christopher Chant; qui incontriamo il piccolo Conrad in lotta con un Infausto Destino da sconfiggere. Una serie di cambiamenti sconvolgono la vita dei cittadini di Serie Sette e a provocarli sono i Conti di Palazzo Stallery che giocano con le probabilità per arricchirsi con la finanza mondiale. A quanto dice suo zio Alfred, anche il cattivo karma di Conrad ha origine a Palazzo. Viene così convinto a farsi assumere come apprendista per affrontare il responsabile del suo destino. La prima persona che incontrerà sarà l'aspirante apprendista Christopher... Come gli altri volumi della scrittrice, anche questa avventura di magia è prima di tutto un libro sull'amicizia e sul rapporto contrastante fra adulti e bambini; un rapporto fatto soprattutto di incomprensioni e a volte di inganni. E anche qui, il giovane protagonista è inconsapevole delle sue capacità e ha un'immagine di sé che gli adulti gli hanno inculcato. Nonostante la ripetitività dei temi, la storia è tutt'altro che noiosa. Anzi, è divertente e ricca di immagini originali, come il castello che racchiude in sé le infinite possibilità di come potrebbe essere. I cambiamenti di probabilità portano i personaggi in molti altri edifici, torri o castelli abbandonati. L'ambientazione di Palazzo Stallery descrive con ironia la vita nobiliare dal punto di vista della servitù e sembra una specie di Downton Abbey versione incantata (la popolare serie inglese) e meno conservatrice. Consigliatissimo a chi ama i libri di magia per bambini.
My bookshelf | My Goodreads :wink:

:yell!: RING: Pyongyang - Guy DelisleRing a sorpresa "on the road"L'amica geniale - Elena Ferrante

I limiti esistono soltanto nell'anima di chi è a corto di sogni

Rispondi