Sul Monte Verità - Edgardo Franzosini

Area dedicata alle recensioni (e conseguenti commenti) nonche' alle richieste di pareri sui libri.
ATTENZIONE: Specificate titolo e autore nell'oggetto, grazie!

Moderatori: aly24j, Therese, Marcello Basie

Rispondi
Avatar utente
Therese
moderatrice
Messaggi: 5704
Iscritto il: mer feb 05, 2003 8:33 pm
Località: Perugia
Contatta:

Sul Monte Verità - Edgardo Franzosini

Messaggio da Therese »

Nel 1899 Henri Oedenkoven, un olandese originario di Anversa figlio di industriali milionari, decide con altri compagni, Ida Hofmann (insegnante di pianoforte del Montenegro), Karl Gräser (ufficiale dell'armata austriaca) con il fratello Gustavo, Lotte Hattemer (berlinese) e altri, di cercare un posto per fondare uno stabilimento vegetariano nudista. L'idea era di vivere in modo meno artificioso e più sano fisicamente e moralmente.
Questa comunità ha accolto moltissime persone, per brevi o lunghi periodi: massoni, filosofi, scrittori come Herman Hesse, precursori della danza moderna, è stata un'esperienza significativa e bizzarra di comunione con la natura o un ritrovo di pazzi?
Franzosini ricostruisce parte della storia del Monte Verità e vi inserisce alcuni personaggi di sua invenzione, come il protagonista Alceste Paleari, il libro è molto interessante proprio per gli spunti storici su una vicenda a me del tutto sconosciuta, tuttavia rimanendo a metà tra invenzione e cronaca, mi è sembrato un po' incompiuto, alla fine vengono tratteggiati molti personaggi reali e finti e si "respira" l'aria di questi movimenti naturisti e dissidenti dall'era del progresso che stava cominciando, però l'affresco generale non fa nascere un reale interesse per le vicende del protagonista.
-...è solo che non ho tempo per leggere.
- Mi dispiace per te.
- Oh, non direi.Ci sono tanti altri modi per passare il tempo.
Giulio vorrebbe replicare che leggere non è "passare il tempo"...
(T. Avoledo)

cinefila integralista

Non inviatemi ring senza avvertire, grazie ^_^

Rispondi