Una domenica con il commissario Ricciardi - M. de Giovanni

Area dedicata alle recensioni (e conseguenti commenti) nonche' alle richieste di pareri sui libri.
ATTENZIONE: Specificate titolo e autore nell'oggetto, grazie!

Moderatori: aly24j, Therese, Marcello Basie

Rispondi
Avatar utente
lunabluxxx
Re del Mare
Messaggi: 1352
Iscritto il: lun ago 09, 2004 11:13 pm
Località: Padova
Contatta:

Una domenica con il commissario Ricciardi - M. de Giovanni

Messaggio da lunabluxxx »

Già normalmente i romanzi di de Giovanni con protagonista il commissario Ricciardi sono l'occasione per conoscere la Napoli degli anni '30, la sua bellezza e la sua miseria, la sua atmosfera ed i suoi abitanti.

In questo bel volume lo scopo principale diventa proprio questo: così ci troviamo seduti ad un tavolo del Gambrinus per pranzo con Ricciardi ed il suo amico dottor Modo, ad osservare il variegato passeggio domenicale ed a perdersi in chiacchiere su ricordi ed episodi.

Accade anche che per brevi momenti seguiamo altri personaggi nella loro domenica napoletana: Enrica, la giovane dirimpettaia del commissario, sull'allegra spiaggia frequentata dai bambini delle colonie, le governanti Rosa e Nelide all'affollato e vivace mercato; il brigadiere Maione alla processione popolare in onore della Madonna della catena, la bella e altolocata Livia all'elegante Circolo del Canottaggio.

Entriamo così in storie diverse, allegre e commoventi, dove raramente l'apparenza corrisponde alla realtà e dove quella che emerge prepotentemente è l'umanità di un popolo dolente e gioioso al tempo stesso.
Le stupende foto d'epoca di questi luoghi sono un perfetto complemento alle parole di de Giovanni, già per loro conto molto evocative, e sono assolutamente efficaci nell'accompagnarci in questo salto nel passato, evocando suggestioni ed emozioni.
Questo libro mi è piaciuto davvero molto.
Dalla tua testa dalla tua carne
dal tuo cuore
mi sono giunte le tue parole
le tue parole cariche di te...
(N. Hikmet)

Sono lunabluxxx anche su aNobii

Rispondi