Bookcrossing Italy

All your books are belong to us! -- Il forum dei bookcorsari italiani
Oggi è gio ott 17, 2019 12:04 pm

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 1 messaggio ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: La malora - Beppe Fenoglio
MessaggioInviato: lun feb 19, 2018 11:30 am 
Non connesso
Corsaro Nero
Avatar utente

Iscritto il: sab dic 20, 2014 6:22 pm
Messaggi: 893
Questo racconto lungo di Fenoglio descrive tre anni di vita del bracciante Agostino: il più piccolo di una famiglia contadina finisce "servente", cioè va a lavorare sotto padrone per mantenere la famiglia. Non è stato piacevole leggere questo libro che ha uno stile scarno e con molti termini dialettali poco comprensibili per chi non è piemontese. Però questo breve lavoro di Fenoglio ha il merito di immortalare il territorio delle Langhe del primo novecento in modo schietto, diretto, senza fronzoli; ne dà quindi una rappresentazione realistica e interessante. Non è piacevole esattamente come non è piacevole la malora, la miseria, che condiziona inesorabilmente il destino dei personaggi; in balia di una vita che sembra non dare loro scelta, Agostino, Tobia, Fede e gli altri (con l'eccezione di Mario Bernasca, considerato infatti uno strambo) raffigurano perfettamente la mentalità contadina, sempre fatalista dove ci si considera vittime di un destino avverso. Fenoglio però non giudica i suoi personaggi, si limita a descriverli nella loro disgrazia. Non c'è d'altro canto neanche un'ombra di pietismo e anche questo è un grande merito dell'autore. È un libro duro, coriaceo, proprio come appaiono i protagonisti, in lotta continua con l'implacabile vita della terra, ma che non cercano mai una ribellione nei confronti dei veri padroni, cioè i proprietari terrieri che li sfruttano tanto quanto li disprezzano.
Here be spoilers
L'unico momento di felicità del protagonista è quando torna finalmente nella sua terra, forse più povero di prima ma senza più padroni. Questo piccolo messaggio di libertà però arriva solo nel finale ed è flebile in quanto coinvolge solamente Agostino e non dà speranze a tutti gli altri che rimarranno costretti inesorabilmente nella malora.

_________________
My bookshelf | My Goodreads :wink:

:yell!: RING: Pyongyang - Guy DelisleRing a sorpresa "on the road"L'amica geniale - Elena Ferrante

I limiti esistono soltanto nell'anima di chi è a corto di sogni


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 1 messaggio ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010
[ Time : 0.084s | 11 Queries | GZIP : On ]