I cigni di Leonardo, Karen Essex

Area dedicata alle recensioni (e conseguenti commenti) nonche' alle richieste di pareri sui libri.
ATTENZIONE: Specificate titolo e autore nell'oggetto, grazie!

Moderatori: aly24j, Therese, Marcello Basie

Rispondi
Avatar utente
Gahan
Olandese Volante
Messaggi: 2361
Iscritto il: gio lug 26, 2007 11:49 am
Località: Ziano Piacentino

I cigni di Leonardo, Karen Essex

Messaggio da Gahan »

Nell'anno in cui ricorre il 500° anniversario della morte, ho deciso di celebrare Leonardo affrontando la lettura di questo libro che avevo nella pila TBR da un po'.
Leonardo è però purtroppo soltanto un personaggio marginale, di cui emergono a tratti il genio, le passioni, la mania del perfezionismo. Il romanzo è centrato principalmente sulla storia delle sorelle Beatrice ed Isabella d'Este. Entrambe anelano all'immortalità, la prima grazie alla sua discendenza e l'altra tramite l'arte. Nonostante i vari tentativi, Isabella otterrà da Leonardo solo un misero bozzetto (oggi conservato al Louvre), mai un vero ritratto ad olio. Beatrice invece morirà a soli 21 anni, dopo aver subito l'affronto di veder ritratte da Leonardo entrambe le amanti del marito Ludovico il Moro: Cecilia Gallerani, meglio nota come La dama con l'ermellino, e Lucrezia Crivelli, meglio nota come La belle ferronière.

Il libro è un bel ripasso della storia del Rinascimento italiano, specialmente per quanto riguarda le città di Milano, Mantova e Ferrara ed è stato molto bello ritrovare luoghi a me cari (per esempio il castello sforzesco di Pavia, il refettorio di Santa Maria delle Grazie, la Camera degli sposi a Mantova).
A parte questo, non definirei questo libro come memorabile o assolutamente imperdibile. Purtroppo lo stile è un po' piatto e non invoglia.

Rispondi