Simona Sparaco - Se chiudo gli occhi

Area dedicata alle recensioni (e conseguenti commenti) nonche' alle richieste di pareri sui libri.
ATTENZIONE: Specificate titolo e autore nell'oggetto, grazie!

Moderatori: aly24j, Therese, Marcello Basie

Rispondi
Avatar utente
lisolachenonce
Olandese Volante
Messaggi: 5265
Iscritto il: lun mar 03, 2003 4:46 pm
Località: Pisa
Contatta:

Simona Sparaco - Se chiudo gli occhi

Messaggio da lisolachenonce »

Simona Sparaco - Se chiudo gli occhi
Giunti, 2014, 272 pagine

Una giovane donna, sposata e con una bambina di 4 anni, lavora in un centro commerciale ed ha una vita piuttosto insoddisfacente e anonima. Improvvisamente riappare nella sua vita in padre, un artista famoso con cui ha chiuso i ponti dopo l'abbandono della famiglia e sporadici incontri conflittuali da ragazzina.
Il padre le chiede di accompagnarlo in un ritorno alle origini, i monti Sibillini nelle Marche da cui è fuggito 17enne ed è tornato una sola volta (tanto era legato a quei luoghi ;-))
Durante il viaggio e la permanenza sui Monti Sibillini, Viola scopre molto della vita del padre e delle sue antenate, dotate di poteri magici legati al folklore locale delle "sibille", scopre la vita rude e immersa nella natura selvaggia.
Here be spoilers
Viola si rende conto di essere insoddisfatta della propria scelta di una vita sicura e anonima (in contrasto con l'inaffidabilità del padre) e, avendo anche sperimentato di essere dotata del dono della sibilla, decide di mollare tutto e trasferirsi con la bambina sui monti sibillini (dove l'aspetta già un nuovo compagno conosciuto 1 sera a Parigi quando era ragazzina e 2 giorni in montagna).
Trama molto improbabile, personaggi assurdi e incoerenti, magia messa a caso qua e là, il mio giudizio è insufficiente.
L'unica parte davvero interessante e ben scritta è quella relativa alla descrizione del paesaggio dei Monti Sibillini, all'atmosfera di comunione con la natura non addomesticata e primordiale, che mi ha fatto venire voglia di fare un viaggio reale fino a quei luoghi.
Amai la verità che giace al fondo, quasi un sogno obliato (U.Saba)
Piove sui panni stesi
perché niente va mai come dovrebbe...(Kegiz)
Nam concordia parvae res crescunt, discordia maximae dilabuntur.(Sallustio)
La pagina FB di Bookcrossing-Pisa
Al 9 Marzo 2010 ho rilasciato 542 libri
LE MIE ETICHETTE E I MIEI RING

Rispondi