The hairdresser of Harare di Tendai Huchu

Area dedicata alle recensioni (e conseguenti commenti) nonche' alle richieste di pareri sui libri.
ATTENZIONE: Specificate titolo e autore nell'oggetto, grazie!

Moderatori: aly24j, Therese, Marcello Basie

Rispondi
Avatar utente
lisolachenonce
Olandese Volante
Messaggi: 5347
Iscritto il: lun mar 03, 2003 4:46 pm
Località: Pisa
Contatta:

The hairdresser of Harare di Tendai Huchu

Messaggio da lisolachenonce »

The hairdresser of Harare di Tendai Huchu

Romanzo ambientato in Zimbabwe, stato africano in cui avviene una svalutazione galoppante, con i "soliti" problemi di post-colonialismo, popolazione con alto tasso di disoccupazione, violenza da parte di squadracce paramilitari organizzate, Politici ricchi e corrotti, un sistema basato sulla corruzione, per cui ogni piccolo atto di diritto deve essere pagato con una mazzetta.
La storia racconta di una parrucchiera (da cui il titolo) molto brava e rinomata e delle sue vicende di vita e sentimentali. TUtta la seconda metà del libro introduce il dramma della persecuzione della omosessualità in Zimbabwe, con la descrizione dell'impatto che ha sul vissuto e sull'immaginario delle persone coinvolte, le loro famiglie, la società.
Il libro è ben scritto e avvincente, alcune storie laterali sono lasciate a mezzo e ci si chiede cosa ne sarà dei personaggi che ad un certo punto scompaiono dalla trama. Forse la trama è in alcuni punti un po' troppo scontata, ma l'ambientazione riscatta tutto.
Un altro aspetto sociale trattato in un piccolo cameo è lo storia di qualche ex-colonizzatore (discendente di colonizzatori) che non vuole andare via da un paese che è l'unico che chiama patria, ormai perseguitato e reietto dal nuovo governo, più che dalla popolazione con cui sembra integrato.
Il piccolo cameo di Trina dai capelli rossi, che si adatta a nuovi lavori (le hanno espropriato la fattoria) e parla le lingue africane come solo un nativo può fare, che fa naturalmente parte del microcosmo del salone di bellezza è davvero ben scritto e verrebbe voglia di saperne di più
Amai la verità che giace al fondo, quasi un sogno obliato (U.Saba)
Piove sui panni stesi
perché niente va mai come dovrebbe...(Kegiz)
Nam concordia parvae res crescunt, discordia maximae dilabuntur.(Sallustio)
La pagina FB di Bookcrossing-Pisa
Al 9 Marzo 2010 ho rilasciato 542 libri
LE MIE ETICHETTE E I MIEI RING
Su anobii sono lisolachenoncè

Rispondi