harry potter e l'ordine della fenice

Area dedicata alle recensioni (e conseguenti commenti) nonche' alle richieste di pareri sui libri.
ATTENZIONE: Specificate titolo e autore nell'oggetto, grazie!

Moderatori: aly24j, Therese, Marcello Basie

Avatar utente
lizzyblack
moderatrice
Messaggi: 12574
Iscritto il: mar feb 17, 2004 1:22 pm
Località: The Noble and Most Ancient House of Black, "Toujours Pur"
Contatta:

Messaggio da lizzyblack »

Visto che l'edizione inglese esce a metà luglio, credo che per quella italiana ci vorranno circa 3 mesi.. l'ultima volta l'avevano lanciato per Halloween...
Ultima modifica di lizzyblack il lun apr 25, 2005 6:21 pm, modificato 2 volte in totale.
Liz

"If a cat could talk, he wouldn't..."
"Sono posseduto da una passione inesauribile che finora non ho potuto né voluto frenare. Non riesco a saziarmi di libri."
"Wit beyond measure is man's greatest treasure."

Le mie letture

ImmagineImmagineImmagineImmagine
ImmagineVero Acquario

Avatar utente
lizzyblack
moderatrice
Messaggi: 12574
Iscritto il: mar feb 17, 2004 1:22 pm
Località: The Noble and Most Ancient House of Black, "Toujours Pur"
Contatta:

Messaggio da lizzyblack »

costa tanto
L'edizione americana si può ordinare su internet da un po', e costa 17.99 dollari.. Il titolo esatto è "Harry Potter and the half blood Prince"; a mio parere il prezzo è abbordabile per un'edizione cartonata! Tra l'altro, i tempi di spedizione dal giorno d'uscita sono, di solito, abbastanza brevi!!
Liz

"If a cat could talk, he wouldn't..."
"Sono posseduto da una passione inesauribile che finora non ho potuto né voluto frenare. Non riesco a saziarmi di libri."
"Wit beyond measure is man's greatest treasure."

Le mie letture

ImmagineImmagineImmagineImmagine
ImmagineVero Acquario

Avatar utente
Miss Piggott
Olandese Volante
Messaggi: 2525
Iscritto il: mer nov 13, 2002 2:44 pm
Località: Roma

Messaggio da Miss Piggott »

Io il 16 luglio alle 9 sto davanti la libreria aspettando che apra...
Non mi fido delle Poste Italiane nè dei miei condomini, con la fortuna che mi ritrovo o mi perdono il libro nel viaggio dall'Inghilterra o siccome non entra nella buca me lo fregano i vicini (già successo che mi abbiano rubato dei pacchetti :evil: )
Costa tanto, è vero, ma in fin dei conti per i libri non mi importa tanto... E poi compro solo libri usati in genere, per una volta posso spendere di più!
ImmagineImmagine Immagine ImmagineImmagine
Immagine

Avatar utente
Sonnenbarke
Corsaro Nero
Messaggi: 922
Iscritto il: dom gen 25, 2009 12:55 pm
Località: Pescara
Contatta:

Re: harry potter e l'ordine della fenice

Messaggio da Sonnenbarke »

L'altra sera ho finito di rileggere anche questo quinto libro della saga di Harry Potter. Devo dire che mi è piaciuto molto rileggerlo, prima di tutto perché non mi ricordavo molto di quello che succedeva e quindi ogni cosa era un po' una "sorpresa" e la lettura è stata più avvincente rispetto agli altri quattro libri, forse proprio per questo motivo. Inoltre l'ho trovato il migliore fra quelli letti finora, con una maggiore caratterizzazione dei personaggi e un migliore sviluppo della storia. Tra l'altro ho trovato che Rowling sia bravissima nel descrivere la crescita e lo sviluppo dei personaggi dall'infanzia all'adolescenza. Naturalmente ora continuerò con la rilettura degli altri due :P

Avatar utente
saturn111
Corsaro Nero
Messaggi: 893
Iscritto il: sab dic 20, 2014 5:22 pm

Re: harry potter e l'ordine della fenice

Messaggio da saturn111 »

Dopo la conclusione del capitolo precedente, era inevitabile un ulteriore cambio di tono nella saga di Harry Potter. I tragici e irreparabili eventi che hanno coinvolto il protagonista lo portano in uno stato di rabbia che non riesce a essere veicolata nel modo giusto dagli adulti che lo circondano. Questo aspetto della saga in cui il punto di vista dei bambini (oramai adolescenti) non viene compreso dal mondo degli adulti mi è sempre piaciuto molto. Segna una separazione quasi incolmabile tra l'universo infantile e quello adulto ed è da queste incomprensioni che sembrano nascere le disavventure in cui i personaggi restano coinvolti. Altro aspetto interessante di questo volume è che la divisione tra bene e male non trova due schieramenti netti e distinti. Tra le file dei "buoni" ci sono molti che pur non parteggiando per Voldemort finiscono per favorirlo, accecati dall'attaccamento al potere o corrotti dai loro metodi malvagi. Un messaggio importantissimo del libro è che il fine non giustifica i mezzi. Usare gli strumenti del male non può portare al bene, in nessun caso, anche se si pensa di operare per un fine giusto. Sono le nostre azioni che ci definiscono e segnano il nostro cammino, molto più dei nostri obiettivi o delle nostre intenzioni. Con questo capitolo della storia di Harry Potter, il lettore sente una vicinanza sempre maggiore nei confronti del giovane mago, che si trova a sopportare un peso enorme. Le oltre 800 pagine del volume sono intense e scorrono magnificamente. Ci sono meno magie nuove, c'è minore avventura ma è maggiore il ritratto psicologico dei personaggi e soprattutto è un testo molto più impegnato. Davvero un gran bel libro.
My bookshelf | My Goodreads :wink:

:yell!: RING: Pyongyang - Guy DelisleRing a sorpresa "on the road"L'amica geniale - Elena Ferrante

I limiti esistono soltanto nell'anima di chi è a corto di sogni

Avatar utente
Gahan
Olandese Volante
Messaggi: 2283
Iscritto il: gio lug 26, 2007 11:49 am
Località: Ziano Piacentino

Re: harry potter e l'ordine della fenice

Messaggio da Gahan »

Se il terzo è il mio preferito in assoluto, il quinto è quello che mi piace di meno.
Mi piace di meno per l'atmosfera cupa che segna un netto distacco con i volumi precedenti e per la presenza del peggior personaggio della storia della letteratura: la Umbridge!
È inoltre insopportabile che nessuno creda a Harry e che tutto quello che è successo nei due libri precedenti sia a conoscenza di pochi.
Pur sapendo che tutto è in funzione dell'evolversi della storia è comunque irritante leggere un libro tutto su questo tono.
Aggiungo anche: la rabbia di Harry (resa con le antipatiche frasi scritte in maiuscolo), alcune scene ripetute allo sfinimento (il continuo accumularsi di compiti e le serate passate nel tentativo di portarsi a pari) e poi tutta la storia di Grawp era proprio necessaria? Alla fine che funzione ha avuto nella trama?
Infine mi sono sempre chiesta se fosse davvero necessario far morire Sirus Black e fino ad ora non sono riuscita a darmi una risposta soddisfacente.

Rispondi