IL Decalogo del Cinefilo Integralista

Certe volte, mettere in moto il cervello per immaginarsi luoghi e situazioni descritti nei libri ci sa fatica, e allora ci si butta sui film. Ma quali? "Parliamone, apriamo un dibattito!" (cit.)

Moderatori: Gjko, etnagigante

Rispondi
Avatar utente
myntjulep
Uncino
Messaggi: 111
Iscritto il: gio set 23, 2004 4:51 pm
Località: Mantova, ora Carpi
Contatta:

IL Decalogo del Cinefilo Integralista

Messaggio da myntjulep »

Pescato su http://homepage.hispeed.ch/FridayNet/te ... inema.html e linkato qui. Che ne pensate?

1. Al cinema si arriva almeno mezz'ora prima, anche con il posto garantito. Non per fanatismo, ma per godersi religiosamente l'aspettativa, passeggiare sulla morbida moquette rossa dell'atrio, ascoltare di nascosto quello che si dicono le coppie mentre arrivano. E soprattutto scegliersi con cura i posti (vedi punto 3).
Anche se sono decisi dal c omputer, se si è in più di due è bene essere quello che assegna i posti. Comunque sconsigliato andare al cinema in più di quattro.

2. Niente popcorn, coche cole, merendine, cazzi e mazzi: al cinema ci si va per guardare un film, non per mangiare.
Se hai fame vai in pizzeria, ma non venire a rompere i coglioni a me col crik crok mentre guardo un film (eccezioni: a meno che non sia un Bond, Missione Impossibile o un film tratto da un videogioco).

3. I posti: avanti e centrali, e su questo non si discute. Nessun possibile negoziato: rigorosamente i posti centrali tra la quarta e la settima/ottava fila, a seconda della dimensione dello schermo e della distanza tra prima fila e schermo.

4. Lo squillare in sala (anche a film non iniziato) di un cellulare lasciato (anche inavvertitamente) acceso implica l'immediata punizione con taglio della mano rituale sul ceppo in cui il bigliettaio infila le matrici dei biglietti. La cerimonia sarà pubblica, per educare le masse.

5. Durante la pubblicità si sta zitti e si guarda lo schermo: anche quella è stata girata da un regista (cioè qualcuno molto più bravo a girare dello spettatore, quindi è il caso di mostrare rispetto).
Parlare durante i trailer è quasi altrettanto grave che parlare durante il film (vedi punto 6).

6. Durante il film *Non si Parla*, mai, MAI, *per nessuna ragione*.
Inoltre si evita di tossire e si respira piano.

Al di fuori del principio d'incendio e altri rischi di morte immediata, non ci sono possibili deroghe a questa regola, il mancato rispetto della quale può scatenare rappresaglie di entità sharoniane.

Se si ha il raffreddore o la tosse non si vada a contagiare altre trecento persone, se si hanno bambini irrequieti li si porti a vedere Monsters Inc. al sabato pomeriggio e non a rompere i coglioni durante i film veri, se non si governa l'animalesco istinto di commentare come se si fosse davanti a Domenica In, si stia a guardare Domenica In e a regredire allo stadio di homo erectus.
Tutti devono vedere le stesse cose che vedi tu, perchè, *PERCHE'* insisti a raccontarle al vicino?

7. Durante l'intervallo (che non dovrebbe nemmeno esistere) è consentito - ma sconsigliato - fare una rapida incursione in bagno per necessità fisiologiche, sempre in silenzio.
Il film non è finito: non c'è il tempo né la voglia di uscire dalla trance per soddisfare i petulanti bisogni di comunicare altrui, che devono essere repressi.

8. Durante i titoli di coda si sta seduti e li si legge: si dà il caso che contengano informazioni non secondarie, quali i nomi di tutti gli attori e comparse, del montatore e dell'aiuto regista, titoli e autori dei brani presenti nella colonna sonora, e spesso anche il nome del regista, informazione che più di metà degli spettatori di solito ignora.

Durante i titoli di coda è consentito parlare solo per commentare il casting e le varie professioni del cinema (era meglio il gaffer o il best boy grip, ecc.). Sulla colonna sonora è d'obbligo il religioso silenzio, poiché scorre così in fretta da richiedere la massima concentrazione.

9. All'uscita dalla sala la domanda da NON fare mai a bruciapelo è "ti è piaciuto?" (soprattutto se condita da amenità quali "tu che ti intendi di cinema").
Importante: *NON si esprimono opinioni* sul film almeno fino al giorno successivo: qualunque cosa detta prima è inaffidabile e a serio rischio di stronzata.

10. All'uscita dal cinema lo spettatore potrebbe essere in stato di trance, e va trattato come un sonnambulo. Non gli si parli. Se proprio si deve, lo si faccia piano e lentamente, senza concetti complessi e comunque senza domande sul film.

Non si chiedano spiegazioni sulla trama; è il classico argomento da tenere per la cena successiva, nella quale forse qualche illuminato avrà la pazienza di risolvere le incomprensioni e arricchire i livelli di lettura più primitivi.
Sono un uomo e tutto ciò che è umano mi interessa (Terenzio)


Professore associato della Università della strada
Volontario dell'Impossibile
Angelo della città

Avatar utente
Therese
moderatrice
Messaggi: 5748
Iscritto il: mer feb 05, 2003 8:33 pm
Località: Perugia
Contatta:

Messaggio da Therese »

Voglio venire al cinema con te!! :yes!:
-...è solo che non ho tempo per leggere.
- Mi dispiace per te.
- Oh, non direi.Ci sono tanti altri modi per passare il tempo.
Giulio vorrebbe replicare che leggere non è "passare il tempo"...
(T. Avoledo)

cinefila integralista

Non inviatemi ring senza avvertire, grazie ^_^

Avatar utente
docTrigor
Olandese Volante
Messaggi: 4809
Iscritto il: mar ago 12, 2003 11:38 am
Località: Lodi
Contatta:

Messaggio da docTrigor »

Uno così con me al cinema non ci viene, soprattutto perché io VOGLIO l'intervallo tra il primo e secondo tempo e se necessito parlo di fatti miei durante i trailer e la pubblicità... e i titoli di coda non li guardo (qualsiasi informazione la posso ottenere dalla Rete).
Per il resto mi trova sufficientemente concorde
AL MOMENTO SONO PARECCHIO ASSENTE DAL FORUM. PER NECESSITA', TIRATE D'ORECCHIE, REMINDER, INSOMMA SE DOVETE CONTATTARMI SCRIVETEMI UN MP O UNA MAIL DA QUI O DA BC.COM.
GRAZIE

A volte, quando entro nel mio ufficio, mi sembra di camminare in mezzo alle rovine di un'antica civiltà. Non è per il disordine che regna sovrano, ma più probabilmente perché mi ricorda le vestigia dell'essere civilizzato che io fui un tempo. (Blacksad)
Membro del Vero Toro Club
Ciao ne (cit.)

Avatar utente
Frine
Olandese Volante
Messaggi: 4778
Iscritto il: mer giu 25, 2003 11:36 am
Località: Piacenza
Contatta:

Messaggio da Frine »

concordo quasi su tutto, tranne il punto 6 (ogni tanto una parolina ci sta.. vedi "passami un fazzoletto" se sto piangendo a fontana, cosa che accade assai di frequente), e il 7 (anch'io deploro l'intervallo, ma per i film molto lunghi una mezza sigaretta la fumo volentieri).

Invece sono clamorosamente daccordo con il punto 8:
8. Durante i titoli di coda si sta seduti e li si legge: si dà il caso che contengano informazioni non secondarie, quali i nomi di tutti gli attori e comparse, del montatore e dell'aiuto regista, titoli e autori dei brani presenti nella colonna sonora, e spesso anche il nome del regista, informazione che più di metà degli spettatori di solito ignora.

Durante i titoli di coda è consentito parlare solo per commentare il casting e le varie professioni del cinema (era meglio il gaffer o il best boy grip, ecc.). Sulla colonna sonora è d'obbligo il religioso silenzio, poiché scorre così in fretta da richiedere la massima concentrazione.
aggiungo che si rischia di perdere eventuale scena dopo i titoli (ho giocato troppo a Final Fantasy, lo so..)
Se incontri un angelo, non avrai pace ma febbre. (Stefano Benni)

ImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagine

Avatar utente
silviazza
Olandese Volante
Messaggi: 6150
Iscritto il: mer feb 12, 2003 11:05 am
Località: Trieste
Contatta:

Messaggio da silviazza »

A parte per i cellulari che squillano ( :wall: ), la mia opinione generale sul decalogo e' :puke:
Ora vi spiego perche': io vado al cinema per diverirmi, se dovessi essere perfettina come se fossi al lavoro farei lo straordinario (come se nel mio lavoro venisse retribuito... ma mi piaceva la frase :P )... nel rispetto degli altri, ovviamente.

PS: l'intervallo nei cinema di Trieste dura mediamente 10 secondi (non e' uno scherzo)

PPS: se pensate che mi sia andato in pappa il cervello, pensate che ho appena inalato candeggina per circa 20 minuti consecutivi :suspect:
** Il vero scrittore non mette mai tutto nel suo libro; il meglio del suo lavoro si compie nell'anima dei lettori. (Rondelet) **

Avatar utente
zoe
Olandese Volante
Messaggi: 3644
Iscritto il: ven feb 27, 2004 8:31 pm
Località: nel mio mondo
Contatta:

Messaggio da zoe »

Quoto Therese!!!!

Si puo andar in tre? :roll:
Immagine
Immagine


My Wish List


Tutti ricreiamo il mondo come lo vediamo, lo guardiamo. -A.S. Byatt -

Quando penso a tutti i libri che mi resta da leggere, ho la certezza di essere ancora felice. - Jules Renard -

Avatar utente
tostoini
Olandese Volante
Messaggi: 4860
Iscritto il: mer apr 21, 2004 6:36 pm
Località: In Erasmus a Cagliari
Contatta:

Messaggio da tostoini »

4. Lo squillare in sala (anche a film non iniziato) di un cellulare lasciato (anche inavvertitamente) acceso implica l'immediata punizione con taglio della mano rituale sul ceppo in cui il bigliettaio infila le matrici dei biglietti. La cerimonia sarà pubblica, per educare le masse.
questa sarebbe una delle occasioni per cui mi vestirei da contadina mormone e andrei a tirare gli ortaggi contro il condannato :P

Per il resto...condivido quasi tutto, ma...decisamente troppo integralista per me!
Cum grano salis si può fare tutto: mangiare, commentare, sonnambulizzare.
°se cerchi TESTUGGINE sono io,era il mio vecchio nick° °b-shelf°°blog°°la chat di bc-italy°°ml bookcrossing_sardegna°

Avatar utente
Sapphire78
Olandese Volante
Messaggi: 3052
Iscritto il: ven ago 22, 2003 11:28 am
Località: Torino

Messaggio da Sapphire78 »

In quattro?

Una volta ho innarvetitamente ( :twisted: ) dato una gomitata nelle costole alla mia vicina...stavamo guardando la prima del Signore degli Anelli-Le due torri: lei commentava ogni singola azione... Il cinema è un'esperienza di trance, in cui si esce da sè per entrare nella pellicola 8se il film vale la pena, ovvio)...chiunque impedisca tale sublime astrazione, merita Punizione! :twisted: 8)
ImmagineImmagineImmagineImmagine

Reginetta dei telecomandi, di gnosi assolute che asserisci e domandi (Culodritto, Guccini)

“Sono sempre stato un sognatore ironico, infedele alle promesse
segrete.” (Pessoa)

Kurosawa
Corsaro Nero
Messaggi: 1181
Iscritto il: ven set 10, 2004 5:00 pm
Località: Regno delle Due Sicilie
Contatta:

Messaggio da Kurosawa »

io sono d'accordo,
ma non possiamo ignorare la funzione sociale che oggi ha l'andare al cinema... siamo sempre alle solite... mulini al vento!

come poter contrastare la massificazione?.... impiantone videoaudio tamarro ma mitico a casa e dvd? oppure andare a vedere i film in controtendenza (niente anteprime, niente prime, niente prima o seconda serata, sì in rassegna, sì d'estate, sì primo pomeriggio...) e di controdenza (niente spiderman, niente x-man, niente vacanze di natale... sì ai polpettoni!)...

per il resto siamo in una ca+++ di società demomassilibertaria... e quindi ce la teniamo con tutti i pro e i contro che ci porta....
気高い心
tentai di cogliere il lato assurdo di Dio: l'uomo.
ImmagineImmagine
professionalmente parlando:
http://www.youtube.com/watch?v=mlYldqwvOrk

Avatar utente
Sapphire78
Olandese Volante
Messaggi: 3052
Iscritto il: ven ago 22, 2003 11:28 am
Località: Torino

Messaggio da Sapphire78 »

oppure andare a vedere i film in controtendenza (niente anteprime, niente prime, niente prima o seconda serata, sì in rassegna, sì d'estate, sì primo pomeriggio...) e di controdenza (niente spiderman, niente x-man, niente vacanze di natale... sì ai polpettoni!)..
:yes!: :yes!: :yes!:
e aggiungo: evitare come la peste le multisale, preferire i cinema d'essay (che così magari non chiudono), andare al cinema in settimana e non solo nei we (che è tanto bello :)) non andarci sempre e solo con qualcuno (un film visto da soli può essere esaltante) ...usare la violenza verbale e/o fisica in caso di vicino telefonante, o ruminante, o parlante, o qualsiasi altra cosa non sia il rispettoso silenzio! :mrgreen:
ImmagineImmagineImmagineImmagine

Reginetta dei telecomandi, di gnosi assolute che asserisci e domandi (Culodritto, Guccini)

“Sono sempre stato un sognatore ironico, infedele alle promesse
segrete.” (Pessoa)

Avatar utente
myntjulep
Uncino
Messaggi: 111
Iscritto il: gio set 23, 2004 4:51 pm
Località: Mantova, ora Carpi
Contatta:

Messaggio da myntjulep »

:yes!:
Sono un uomo e tutto ciò che è umano mi interessa (Terenzio)


Professore associato della Università della strada
Volontario dell'Impossibile
Angelo della città

Avatar utente
silviazza
Olandese Volante
Messaggi: 6150
Iscritto il: mer feb 12, 2003 11:05 am
Località: Trieste
Contatta:

Messaggio da silviazza »

Io, che sono in controtendenza rispetto al thread :lol: , propongo la legge se vuoi vedere un film come se fossi solo, guardalo a casa da solo
** Il vero scrittore non mette mai tutto nel suo libro; il meglio del suo lavoro si compie nell'anima dei lettori. (Rondelet) **

Avatar utente
TierrayLibertad
Olandese Volante
Messaggi: 2125
Iscritto il: dom nov 03, 2002 2:29 pm
Località: Marseille
Contatta:

Messaggio da TierrayLibertad »

Tralasciando il tono ironico, mi trovo d'accordo con diversi punti del decalogo del cinefilo integralista. Pur non essendo cinefilo ed essendo moderatamente integralista :lol:

In particolare, se c'è una cosa che mi fa imbestialire è l'accensione delle luci e il conseguente esodo degli spettatori durante i titoli di coda. Purtroppo è un'abitudine diffusissima :(

Ciao
TyL
Caminante, son tus huellas
el camino y nada más;
caminante, no hay camino,
se hace camino al andar.

(A. Machado)

Se parlassi le lingue degli uomini e quelle degli angeli, ma non avessi l'amore, sarei come un bronzo che risuona o un cembalo che tintinna.

«Bisogna essere molto pazienti», rispose la volpe.

Se dici qualcosa che non offende nessuno, non hai detto niente
(O. Wilde)

Vero Acquario

Immagine

Avatar utente
Sapphire78
Olandese Volante
Messaggi: 3052
Iscritto il: ven ago 22, 2003 11:28 am
Località: Torino

Messaggio da Sapphire78 »

E vabbè silviazza, ma allora il cinema che esiste a fare? Come dire che se sull'autobus trovi uno che rutta, fa le puzzette e palpa culi avevi solo da prendere il taxi :shock: :mrgreen:
ImmagineImmagineImmagineImmagine

Reginetta dei telecomandi, di gnosi assolute che asserisci e domandi (Culodritto, Guccini)

“Sono sempre stato un sognatore ironico, infedele alle promesse
segrete.” (Pessoa)

Kurosawa
Corsaro Nero
Messaggi: 1181
Iscritto il: ven set 10, 2004 5:00 pm
Località: Regno delle Due Sicilie
Contatta:

Messaggio da Kurosawa »

Io, che sono in controtendenza rispetto al thread , propongo la legge se vuoi vedere un film come se fossi solo, guardalo a casa da solo
oppure... dato che casa non è cinema comunque (anche con megaimipantotamarrodaddio....) compra tutti i bigliettipe per quell'orario...
Evviva la pluralità
気高い心
tentai di cogliere il lato assurdo di Dio: l'uomo.
ImmagineImmagine
professionalmente parlando:
http://www.youtube.com/watch?v=mlYldqwvOrk

Avatar utente
silviazza
Olandese Volante
Messaggi: 6150
Iscritto il: mer feb 12, 2003 11:05 am
Località: Trieste
Contatta:

Messaggio da silviazza »

TyL, mi fai pensare alla gente che esce in massa da teatro quando gli attori sono ancora sul palco ad inchinarsi ecc ecc... :shock: (dopo che sei stato li' 3 ore un minuto cosa cambia?)

PS: il cinema esiste perche' tutti ci possano andare e non solo gli integralisti (nel rispetto degli altri eh, come dicevo prima)
** Il vero scrittore non mette mai tutto nel suo libro; il meglio del suo lavoro si compie nell'anima dei lettori. (Rondelet) **

Avatar utente
liberliber
amministratrice ziaRottenmeier
Messaggi: 20394
Iscritto il: mar ott 22, 2002 11:02 am
Località: Milano
Contatta:

Messaggio da liberliber »

ok io vi avviso: non venite al cinema con me :P
condivido tutti i punti - io VOGLIO vedere i trailer, le pubblicità e i titoli di coda, il parlottio continuo è insopportabile ecc. - ma DEVO poter esternare le mie reazioni in alcune situazioni ben precise: il film fa schifo, le battute sono pessime, è ridicolo eccetera: in questi casi devo poter esternare il mio disappunto, in fondo per qualcosa il biglietto l'avrò pagato... :evil: Consiglio, per farsi un'idea, di buttare un occhio alla mia recensione di Caterina va in città - o di chiedere conferme ad alcuni bookcrossers milanesi :roll: :D
Ho potuto così incontrare persone e diventarne amico e questo è molto della mia fortuna (deLuca)
Amo le persone. E' la gente che non sopporto (Schulz)
Ogni volta che la gente è d'accordo con me provo la sensazione di avere torto (Wilde)
I dream popcorn (M/a)
VERA DONNA (ABSL)
Petulante tecnofila (EM)


NON SPEDITEMI NULLA SENZA AVVISARE!
Meglio mail che mp. Grazie.

Avatar utente
Marcello Basie
moderatore
Messaggi: 2221
Iscritto il: lun nov 04, 2002 10:32 am
Località: Massy
Contatta:

Messaggio da Marcello Basie »

se vuoi vedere un film come se fossi solo, guardalo a casa da solo
Esatto! Se vuoi mangiare bere ruttare alzarti parlare al cellulare parlare col vicino sghignazzare, allora guardatelo in videocassetta!!! :twisted:
Stai sveglio, non abbandonarti ai sogni. Quando scegli non devi sognare, sei tu il responsabile. (Vittorio Foa)

Avatar utente
Lemmon
Bucaniere
Messaggi: 298
Iscritto il: ven lug 16, 2004 11:17 am
Località: Milano

Messaggio da Lemmon »

orrore, io con uno come quello al cinema non ci vado manco morta.

E dico: MANCO MORTA, che poi per lui sarebbe la condizione ideale.

fanatico integralista. Come si può rinunciare alla betoniera di pop corn????????? :eyes:
e ai commenti a caldo??? miii io uscita da x-men ho iniziato a chiedere a tutti: tu quale volevi essere????
Lemmon
Non sono cattiva.....è che mi disegnano così (Jessica Rabbit)
La mia vita è un'idea che ho espresso esistendo (S. Kierkegaardt)

Avatar utente
myntjulep
Uncino
Messaggi: 111
Iscritto il: gio set 23, 2004 4:51 pm
Località: Mantova, ora Carpi
Contatta:

Messaggio da myntjulep »

Quoto silviazza perchè penso che i dieci propositi possano essere perseguiti se vado al cinema da solo: in caso contrario è praticamente impossibile.
Io non sono un integralista come il cinefilo del decalogo.
Al cinema non arrivo mezz'ora prima, perchè sono un ritardatario cronico.
Non mangio pop corn, ma qualche caramella me la succhio.
Durante la pubblicità alle volte parlo e commento.
Ma odio chi parla al cellulare e le risatine quando il film non lo prevede.
Generalmente non dò commenti istantanei sul film, ma preferisco rifletterci un po', e in questo mi riconosco nel decalogo, ma proprio non dire nulla all'uscita proprio non ci riesco.
Ultima modifica di myntjulep il ven ott 08, 2004 8:29 pm, modificato 2 volte in totale.
Sono un uomo e tutto ciò che è umano mi interessa (Terenzio)


Professore associato della Università della strada
Volontario dell'Impossibile
Angelo della città

Rispondi