Bookcrossing Italy

All your books are belong to us! -- Il forum dei bookcorsari italiani
Oggi è sab ott 20, 2018 5:40 pm

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 4 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Bookcrossing su Fuorilemura.it
MessaggioInviato: mer giu 06, 2007 1:30 am 
Non connesso
Olandese Volante
Avatar utente

Iscritto il: mer apr 21, 2004 6:36 pm
Messaggi: 4860
Località: In Erasmus a Cagliari
Il link all'articolo

Si parla esplicitamente di bookcrossing-italy come interfaccia italiana al bookcrossing, del Romanz, e della gente che abita il forum :mrgreen:

E la citazione per i più pigri..

Cita:
Bookcrossing: letteratura in viaggio!
Un'associazione culturale che lavora tramite web vuole trasformale il mondo in una libreria ambulante.
Flavio Camilli
(camilli@fuorilemura.it)

Quando l'inchiostro incontra il byte.
Avete trovato un libro con una strana etichetta sulla copertina? C'è raffigurato un piccolo ammasso di pagine con la "faccia" gialla che sembra andarsene a spasso per la città? Bene! Non sognatevi di tenerlo, non per sempre. Si tratta di un libro "bookcrossing" ed è uno dei migliaia che viaggiano per il mondo. Cos'è il Bookcrossing è presto detto: un'associazione culturale che lavora tramite la fitta rete del web, senza scopo di lucro, editoriale o politico che sia e che è ormai attiva in più di centotrenta Paesi. Lo scopo è semplice: far leggere le persone e, con l'occasione, creare una modernissima "corrispondenza di amorosi sensi" tra libri, letture e lettori di tutto il mondo. Ogni iscritto all'associazione senza vincolo di numero o modalità, ha il compito di scegliere una quantità di libri, inserire i codici ISBN all'interno del sito e perciò registrarli; attaccare l'etichetta (fornita sempre tramite internet dall'associazione) con scritto un nuovo codice, il BCID (che identificherà il libro per l'avvenire) e rilasciare i titoli scelti nel mondo, in qualsiasi posto voglia. Una panchina, un bar, la fermata dell'autobus, l' università. In qualunque posto desideri.
Il compito di colui che troverà il libro sarà semplicemente quello di guardare la copertina e notare l'etichetta, andare sul sito indicato (http://www.bookcrossing.com), inserire nell'apposito spazio il codice BCID, leggere il libro e lasciarlo nuovamente a spasso per il mondo. Nel momento in cui un libro viene trovato e segnalato, la persona che lo ha liberato per prima sarà avvertita tramite una mail generata automaticamente dal sistema. In più, ogni segnalazione permette di inserire commenti e opinioni, creando così un vero e proprio diario di viaggio.
Essendo un servizio mondiale, sono presenti, attive e aggiornatissime, interfacce nazionali per facilitare la conoscenza e la comunicazione tra iscritti che vengono in contatto tramite discussioni su appositi forum. L'interfaccia italiana si trova all'indirizzo http://www.bookcrossing-italy.com. Lo scambio libero non è l'unica "attività" che quest'associazione culturale permette di mettere in atto: altri iniziative sono pensate appositamente per gli iscritti. C' è il "Ring" ad esempio, una sorta di laboratorio di lettura collettivo dove (sempre tramite forum) una persona può proporre un titolo da leggere agli altri iscritti. Si viene così a formare, attraverso le libere adesioni, una vera e propria lista di "curiosi", di interessati al libro proposto. Una volta concluso il tempo di iscrizione al Ring, il "Ringmaster" (colui che ha proposto il titolo) si occuperà di spedire, dopo averlo letto, il testo alla seconda persona presente in lista che farà lo stesso, fin quando, come un vero e proprio anello, il libro tornerà all'ovile. Le liste sono ordinate secondo criteri di vicinanza geografica per facilitare gli scambi che avvengono anche personalmente nonostante vi sia un canale postale apposito a prezzi ridottissimi. Proprio lì dove la proposta è stata fatta si inizierà pian piano a parlare della lettura, scambiando idee e opinioni. Altre iniziative molto divertenti e stimolanti sono i Meet Up internazionali organizzati spesso e a carettere puramente goliardico e conoscitivo. L'ultimo, il "Romanz '07 - Libro libero", si è svolto proprio a Roma dal primo al tre di Giugno: sono occasioni per il confronto, l'esperienza e, come fanno ben notare le cene che seguono gli incontri, di gran belle mangiate.

Non tornare a casa, Libro!
Il fenomeno "Bookcrossing", come tutto ciò che nasce sul web (vedi la recente mania da "second life"), rischia presto l'etichetta: passare troppo tempo di fronte al computer, scambiando opinioni con persone che non hai mai visto in faccia sembra essere per molti un' amenità da manicomio che può portare sulle strade dell'inferno e della perdizione. Non si può nascondere che la maggior parte delle volte, seppur con moderazione, il rischio ci sia. Ma il rischio c'è sempre, e non solo sul web. A sentire molti utenti, il legante della "cultura", dell'esperienza e della lettura, può essere così forte da portare, con il tempo, alla creazione di vere e proprie amicizie. Fondamentale per il bookcrossing però è che la lettura non diventi uno scopo secondario, subordinato all'instaurare rapporti tra esseri umani. Il progetto BC è il chiaro segnale di una società in continuo mutamento e diretta verso una direzione ben precisa: la globalizzazione. Ben venga, mi sento di dire, se a legare popoli e persone è un libro, piuttosto che il colore della pelle, la nazione, la lontananza. Perché un libro non divide. Se provate a fare un giro sul sito web, o nel forum, potrete stupirvi del tono "confidenziale" delle comunicazioni, della grande voglia di tutti i "corsari" (o originariamente "Bookcrossers" come vuole il gergo) di conoscere, di provare, di sperimentare. In quei cyberluoghi "Chi legge è curioso" non sembra essere un luogo comune, perché in fondo ad accumunare i lettori di tutto il mondo non è nient'altro che l'amore per qualcosa che sia altro dalle proprie vite, che sia diverso, non meno reale solo perché immaginato e immaginario. Far sì che un libro compia un viaggio avventuroso pari a quelli che riesce a raccontare sembra essere una sfida abbastanza allettante e sufficientemente stimolante per una comunità che vuole tappezzare il mondo di parole. Il Bookcrossing poi, può avvicinare alla lettura di libri che mai si sarebbero comprati, anche solo per assecondare quelle che molti chiamano coincidenze, ma che, inevitabilmente, anche il lettore più cinico può interpretare come il piccolo e impercettibile gioco di una volontà aliena che ha permesso a te e a quell' oggetto di carta strano e magico di essere nello stesso luogo, nello stesso momento.
A pensarci bene, lo scopo del BC è una sorta di "umanizzazione" del libro, dell'animazione dell' inanimato al pari dei contorti esperimenti del buon Dr. Frankenstein. Attraverso il viaggio che la "creatura bookcrossing" intraprende verso lidi sconosciuti, diventa una specie di spugna passeggiante pronta ad assorbire tutto, dalle strade in cui viene lasciato, alle camere in cui viene letto, alle mani con cui viene sfogliato. L' importante per gli appassionati di bookcrossing quindi non è leggere lo stesso titolo, comprato in posti differenti: il "bello" sta proprio nel poter condividere le stesse pagine, le stesse parole, la stessa copertina di un libro-uomo itinerante che cresce come un essere umano durante il viaggio, farcendosi di odori, sorrisi, magari lacrime e acquistando ad ogni passo una propria storia, dei propri ricordi, conservabili nel suo cuore d'inchiostro o nel suo personale archivio di byte.

Per maggiori informazioni visitate il Sito ufficiale e il Sito italiano. Read and release!

_________________
°se cerchi TESTUGGINE sono io,era il mio vecchio nick° °b-shelf°°blog°°la chat di bc-italy°°ml bookcrossing_sardegna°


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mer giu 06, 2007 9:31 am 
Non connesso
amministratrice ziaRottenmeier
Avatar utente

Iscritto il: mar ott 22, 2002 11:02 am
Messaggi: 20377
Località: Milano
UAU :D

_________________
Ho potuto così incontrare persone e diventarne amico e questo è molto della mia fortuna (deLuca)
Amo le persone. E' la gente che non sopporto (Schulz)
Ogni volta che la gente è d'accordo con me provo la sensazione di avere torto (Wilde)
I dream popcorn (M/a)
VERA DONNA (ABSL)
Petulante tecnofila (EM)


NON SPEDITEMI NULLA SENZA AVVISARE!
Meglio mail che mp. Grazie.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mer giu 06, 2007 11:20 am 
Non connesso
Re del Mare

Iscritto il: mar nov 23, 2004 7:06 pm
Messaggi: 1770
Località: roma
:yes!:
Cita:
come fanno ben notare le cene che seguono gli incontri, di gran belle mangiate.
:shock: BECCATI! :lol: :lol:
Bello l'articolo!
ma conoscimamo l'autore?

_________________
La vertigine non è paura di cadere ma voglia di volare
Sono un clown e colleziono attimi
Non disegnarmi di un solo colore, lasciami essere arcobaleno


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mer giu 06, 2007 12:28 pm 
Non connesso
moderatrice
Avatar utente

Iscritto il: dom nov 03, 2002 3:25 pm
Messaggi: 3050
Località: Roma
Fantastico! :D
Ci conosce molto bene, evidentemente si affaccia spesso su questo forum...

_________________
Membro del Vero Toro Club ImmagineImmagine


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 4 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010
[ Time : 0.077s | 11 Queries | GZIP : On ]