G. Honeyman, Eleanor Oliphant sta benissimo

Area dedicata alle recensioni (e conseguenti commenti) nonche' alle richieste di pareri sui libri.
ATTENZIONE: Specificate titolo e autore nell'oggetto, grazie!

Moderatori: aly24j, Therese, Marcello Basie

Rispondi
Avatar utente
francesina
Olandese Volante
Messaggi: 2275
Iscritto il: gio apr 05, 2007 2:19 pm
Località: Padova

G. Honeyman, Eleanor Oliphant sta benissimo

Messaggio da francesina »

A volte sbaglio nel non dare le giuste chances ai libri che le case editrici “spingono” in ogni modo: la diffidenza con cui ho iniziato questo libro, che dall’inizio dell’estate ho visto spesso e ovunque tra librerie, spiaggia e social vari, è infatti scemata in fretta e benché non lo ritenga un capolavoro il mio giudizio è positivo.
E se all’inizio sembrano pagine di puro svago, con l’avanzare della lettura ci si rende conto che malgrado lo stile sia scorrevolissimo e i toni spesso scanzonati, non si tratta affatto di un testo spensierato. Progressivamente, tutte le stranezze di Eleanor trovano il loro senso e l’immagine di quella che potrebbe sembrare una ragazza sopra le righe, cinica e spiccatamente asociale evolve assumendo sfumature decisamente drammatiche. Eleanor non “sta benissimo”: non è asociale, ma sola, non è diffidente ma è piena di paure e profondamente bisognosa di rapporti autentici.
Non scendo nei dettagli della trama per non spoilerare, ma è stato bello assistere all’evoluzione della protagonista, vederla compiere a piccoli passi il proprio percorso verso quella felicità di cui non pensava avere diritto.
Volendo dare un giudizio sintetico credo sia un bel libro, di certo non sciocco ma nemmeno quel testo raro, sensazionale ed imperdibile come scritto in alcune recensioni. Di quei libri, insomma, per i quali vale assolutamente la pena pazientare ed aspettare l’edizione economica o meglio ancora prendere in biblioteca senza rimpianti di spesa. Pare, tra l'altro, che ne sarà a breve tratto un film.
Nous habiterons une maison sans murs, de sorte que partout où nous irons ce sera chez nous- J.Safran Foer, Extrêmement fort et incroyablement près

E finalmente lui pronunciò le due semplicissime parole che nemmeno una montagna di arte e ideali scadenti potrà mai screditare del tutto. I. McEwan, Espiazione

Sempre Francesina, anche su Anobii

Avatar utente
Gahan
Olandese Volante
Messaggi: 2315
Iscritto il: gio lug 26, 2007 11:49 am
Località: Ziano Piacentino

Re: G. Honeyman, Eleanor Oliphant sta benissimo

Messaggio da Gahan »

A me questo libro è piaciuto molto e l'ho letto in soli 2 giorni. Lo stile è scorrevole e gli argomenti trattati sono interessanti.
Più di tutto mi è piaciuta la caratterizzazione delle protagonista e il finale non troppo banale e sdolcinato.

Avatar utente
Therese
moderatrice
Messaggi: 5741
Iscritto il: mer feb 05, 2003 8:33 pm
Località: Perugia
Contatta:

Re: G. Honeyman, Eleanor Oliphant sta benissimo

Messaggio da Therese »

condivido il giudizio di Gahan e francesina, il finale secondo me è il punto di forza del libro, lo rende un racconto di scoperta di sè e dell'importanza delle relazioni con gli altri e non una banale storia d'amore.
Una protagonista bizzarra che impariamo ad apprezzare e di cui scopriamo mano a mano i traumi, una scrittura gradevole ma non banale, un libro davvero riuscito, senza gridare al miracolo letterario,
-...è solo che non ho tempo per leggere.
- Mi dispiace per te.
- Oh, non direi.Ci sono tanti altri modi per passare il tempo.
Giulio vorrebbe replicare che leggere non è "passare il tempo"...
(T. Avoledo)

cinefila integralista

Non inviatemi ring senza avvertire, grazie ^_^

Rispondi