Kristin figlia di Lavrans, Sigrid Undset

Area dedicata alle recensioni (e conseguenti commenti) nonche' alle richieste di pareri sui libri.
ATTENZIONE: Specificate titolo e autore nell'oggetto, grazie!

Moderatori: aly24j, Therese, Marcello Basie

Rispondi
Avatar utente
Gahan
Olandese Volante
Messaggi: 2302
Iscritto il: gio lug 26, 2007 11:49 am
Località: Ziano Piacentino

Kristin figlia di Lavrans, Sigrid Undset

Messaggio da Gahan »

Folgorata dalla bellezza di "La saga di Vigdis" (letto per la prima volta nel 2008) mi precipitai a comprare questo, unico altro libro della Undset tradotto e pubblicato in Italia.
È rimasto lì per 12 anni, in attesa che, grazie al lockdown, dessi fondo a tutti i libri accumulati nei secoli dei secoli. :oops:

Beh, devo dire che ho fatto male a trascurarlo, perché è un libro che merita di essere letto ed è un peccato che sia poco conosciuto.
Non ha nulla da invidiare ai classici della letteratura europea e ci porta in un'ambientazione insolita: la Norvegia del 1300.

Il libro, concepito come una trilogia, ripercorre la vita di Kristin, dall'infanzia alla maturità, fino alla sua morte.
Figlia di un ricco proprietario terriero, sfiderà la società e il buon costume, rompendo il fidanzamento con l'uomo che la famiglia aveva scelto per lei, per sposare quello che lei stessa si è scelta. Da questa sua decisione ne conseguiranno molti conflitti e il matrimonio (da cui nasceranno 8 figli) non sarà tutto rose e fiori...

Lo sfondo storico è molto realistico e ricco di dettagli: società, politica, vita quotidiana, usanze religiose e norme morali.
La religione ha un ruolo molto importante in questo libro, la protagonista per tutta la vita sarà combattuta tra il suo istinto e la necessità di comportarsi rettamente ed espiare le proprie colpe secondo i dettami della religione cristiana.

Nonostante ci sia una profusione di dettagli veramente notevole e alcuni passaggi risultino un pochettino noiosi (specialmente quelli legati alla situazione politica e a vicende di personaggi secondari di cui si fa fatica anche a risalire alla genealogia), le 700 pagine scorrono in modo sorprendentemente veloce. Addirittura le prime 300 sono andate nell'arco di 24 ore, poi ho rallentato un po' i ritmi anche per mancanza di tempo...

Rispondi