Bookcrossing Italy

All your books are belong to us! -- Il forum dei bookcorsari italiani
Oggi è dom nov 18, 2018 8:29 am

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 3 messaggi ] 
Autore Messaggio
MessaggioInviato: sab apr 30, 2005 9:24 am 
Non connesso
Olandese Volante
Avatar utente

Iscritto il: ven mar 14, 2003 10:00 pm
Messaggi: 3660
Località: Torino
Nella ex Iugoslavia devastata dalla guerra, una troupe televisiva spagnola composta dal giornalista Barlès e dall’operatore Marquez vogliono filmare il ponte di Bijelo Polje che è stato minato.
Con questo romanzo autobiografico Arturo Perez-Reverte dà l’addio alla sua professione di reporter di guerra, esercitata per più di vent’anni in tutti i punti caldi del pianeta.

Un libro che mi ha molto colpita perché io l’ho interpretato non tanto come un romanzo sul giornalismo di guerra, ma come un inno alla pace da parte di chi ha visto e vissuto in prima persona le guerre che hanno devastato il nostro mondo negli ultimi decenni.
Certamente si parla di giornalismo e mi sono resa conto che è un mestiere molto più pericoloso di quanto pensassi: i reporter devono imparare a capire le tattiche di guerra, devono riconoscere da dove sparano i mortai, quanto tempo può passare tra un colpo e un altro. Ma non è solo questo: per sopravvivere devono sapere come si corrompono i poliziotti, come si mette in moto un auto rubata, come si falsifica una nota spesa e devono imparare a capire quando è il momento di fuggire. Soprattutto, devono imparare a convivere con la morte: quella che colpisce gli conosciuti che riprendono con le telecamere, quella che colpisce i colleghi e quella che potrebbe colpirti in qualsiasi momento.
Il protagonista racconta anche dei cosiddetti “giapponesi”: diplomatici, politici e persone famose che arrivano in un paese devastato dalla guerra e si rintanano negli alberghi più sicuri per farsi fotografare e rilasciare interviste e poi se ne vanno al più presto senza assolutamente rendersi conto di che cosa sia la guerra.

Questa è la visione della guerra di un reporter che l’ha vissuta:
In realtà era sempre la stessa barbarie: da Troia a Mostar o a Sarajevo si trattava sempre della stessa guerra….non so che cosa vi racconteranno gli altri, ma io c’ero e vi giuro che è sempre la stessa: un paio di disgraziati in uniforme diverse che si sparano a vicenda, morti di paura in un buco pieno di fango, e uno st ** ** zo tutto in tiro che si fuma un sigaro in un ufficio climatizzato, molto lontano da lì, e si inventa bandiere, inni nazionali e monumenti al milite ignoto mentre fa un sacco di grana grazie al sangue e alla merda, La guerra, figlioli, è un grande affare per i bottegai e i generali. Tutto il resto sono frottole.”

_________________
"I libri li rubavo. I libri non dovrebbero costare nulla, pensavo allora e penso ancora oggi".
(Pascal Mercier, "Treno di notte per Lisbona)

Immagine Immagine


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: gio ott 19, 2006 2:08 pm 
Non connesso
Corsaro Nero
Avatar utente

Iscritto il: mar ago 30, 2005 2:32 pm
Messaggi: 1102
Località: Napoli
Ho trovato questo libro molto interessante: è una testimonianza schietta e diretta della brutalità e dell'orrore prodotto dalla guerra: qualsiasi guerra.

_________________
La parola abbaglia e inganna perché è mimata dal viso, perché la si vede uscire dalle labbra, e le labbra piacciono e gli occhi seducono. Ma le parole nere sulla carta bianca sono l'anima messa a nudo.

Nick su BC:RedPablo Anobii Facebook


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio ott 19, 2006 3:08 pm 
Non connesso
Olandese Volante
Avatar utente

Iscritto il: mer nov 06, 2002 11:06 pm
Messaggi: 3652
Località: Milano (oramai)
Sul tema reporter di guerra consiglio Ryszard Kapuscinski

_________________
Nighttimer
Hugh D'Andrade
--Sottotomo--


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 3 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010
[ Time : 0.076s | 11 Queries | GZIP : On ]